Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

CLUDs – Community Local Urban Development Urban Regeneration/Public Private Partnership

Laboratorio per l'alta formazione e la ricerca nell'ambito dello sviluppo urbano sostenibile


Dipartimento: Dipartimento di Patrimonio, Architettura e Urbanistica
Ubicazione e recapiti:

PAU
Salita Melissari, Loc. Feo di Vito
89124 Reggio Calabria

Superficie (mq): 60
Locali: 1
Direttore: Carmelina Bevilacqua
Mail: Mail
Sito web: http://www.cluds-7fp.unirc.it
Ricercatori: Carmelina Bevilacqua (ICAR/21)
Dottori di ricerca: Francesco Cappellano; Alfonso Spisto;
Dottorandi: Giada Anversa; Virginia Borrello; Giuseppe Umberto Cantaffio; Iago Lestegas Tizon; Luana Parisi; Laura Biancuzzo; Gianmarco Cantafio; Cesare Cascella; Claudio Cesare Colombo; Israa Hanafi; Giuseppe Pronestì; Antonio Errigo; Gugliemo Minervino; Arnualt Morisson; Yapeng Ou, Liliana Starace
Assegnisti: Carla Maione; Pasquale Pizzimenti
Contrattisti: Laura Battaglia
Altro personale: Giacomo Sanzo

Finalità

Il Laboratorio CLUDs (Community Local Urban Development) è finalizzato al Trasferimento dell’Innovazione per sostenere l’uso della finanza innovativa (inclusi gli Strumenti Finanziari della nuova programmazione 2014-2020), alla costituzione di partenariati pubblico-privati attivabili in operazione di rigenerazione urbana/rurale, e nella produzione/uso di innovazione per il tessuto imprenditoriale nella logica delle Smart Specialisations Strategies.

Il Laboratorio ha un duplice obiettivo: rafforzare l’attività di Ricerca nell’ottica dell’internazionalizzazione e mettere a disposizione l’innovazione prodotta nel sistema regionale e/o nazionale nell’ottica delle Smart Specialisation Strategies, contribuendo alla realizzazione del c.d “Innovation Ecosystem” per la promozione e valorizzazione della filiera della Rigenerazione Urbana e Territoriale.

La mission del Laboratorio è quella di realizzare, attraverso la combinazione dei Fondi Strutturali Europei della Programmazione Regionale e i Progetti di Ricerca attivi, un collegamento permanente tra Politiche di Sviluppo e Politiche per la Ricerca. La mission è strutturata in 3 linee di azione strategiche:

  • Networking. L’obiettivo è quello di ampliare la piattaforma del Laboratorio a stakeholder locali sia pubblici che privati con la stipula di specifici cooperative agreement, anche attraverso scambi di buone pratiche con i partner internazionali appartenenti al network di Ricerca. L’attività di networking prevede l’organizzazione di workshop tematici, focus group, seminari e anche eventi internazionali per ciascuna attività ammessa al Finanziamento, in modo da creare una rivitalizzazione del contesto non solo attraverso progetti di trasformazione fisica ma anche attraverso lo scambio con partner stranieri di idee e di buone pratiche per aprire i territori a scambi internazionali.
  • Progetti Pilota. L’obiettivo è quello di proporre la sperimentazione di Progetti pilota sul territorio calabrese finalizzati a rendere operativa l’integrazione tra Ricerca e contesti urbani, attraverso la produzione e distribuzione di servizi alle imprese, ai consumatori e alla popolazione. Tale attività, nel perseguire l’integrazione tra smart cities e smart specialisation all’interno della filiera della Rigenerazione Urbana, è articolata in aree funzionali che attraverso un insieme di strumenti intelligenti consentano: Il bilanciamento ottimale tra domanda e offerta di beni e servizi locali al fine di garantire una massa critica costante, tale da poter essere immessa in modo più competitivo nel mercato regionale; La gestione “intelligente” della filiera della rigenerazione urbana calabrese attraverso una mappatura dinamica delle aree a maggiore potenzialità di sviluppo conto delle condizioni di contesto.
  • Capitalizzazione. L’obiettivo è quello di promuovere la progettazione di Accordi Quadro, attraverso la redazione di Piani di azioni locale orientati ai risultati, in linea con la progettazione e realizzazione delle Strategie previste, per le Aree Interne e l’Agenda Urbana, dalla Programmazione Regionale 2014-2020.

Attività

Ricerca – Alta Formazione

  • Dottorato Internazionale di Ricerca in Urban Regeneration and Economic Development (URED). Il Corso di Dottorato è stato attivato nel 2012 (I ciclo) come output delle attività di Ricerca condotte nell’ambito del Progetto CLUDs (Commercial Loca Urban District – 7FP Marie Curie IRSES Action 2010). Attualmente il Corso di Dottorato è al suo V Ciclo per l’anno accademico 2016-17. Il Dottorato URED combina “alta formazione e ricerca scientifica” secondo un approccio multidisciplinare, intersettoriale e internazionale. Il Dottorato URED è finanziato dal POR Calabria FSE 2007-2013 (Asse V – Obiettivo Operativo N.), grazie al Progetto PrInteR (Progetto per il Potenziamento della Rete Internazionale sulla tematica della rigenerazione urbana). L’obiettivo principale è quello di cogliere negli indirizzi programmatici di Europa 2020 e di Horizon 2020 le strategie di sviluppo e di ricerca nei contesti oggetto della ricerca CLUDs/MAPS-LED, con pacchetti di interventi e azioni fortemente localizzati e non generalisti.
  • H2020-MSCA-COFUND-2016. IDP-URED Proposal. L’Azione Marie Curie COFUND consente il cofinanziamento di Programmi di Dottorato che rispettano i criteri dei Dottorati Innovativi definiti dalla Commissione Europea. La proposta IDP-URED ha l’obiettivo di incrementare l’esposizione internazionale del programma di Dottorato rafforzando la già esistente combinazione delle attività di ricerca e alta formazione, supportando i periodi all’estero presso i partner internazionali del network al fine di assicurare ai dottorandi visibilità rispetto al settore non accademico.

Ricerca – Programma Quadro della Ricerca/Cooperazione interregionale

Le attività di Ricerca del Laboratorio sono articolate in aree tematiche:

  • Rigenerazione Urbana e Partenariati Pubblico-Privati. Il Progetto di Ricerca CLUDs (Commercial Local Urban Districts) è stato finanziato delle Azioni Marie Curie IRSES-2010 nell’ambito del 7° Programma Quadro Europeo della Ricerca. Il Progetto ha consentito la costituzione di un solido network di Ricerca Internazionale composto da 4 atenei Europei e 2 statunitensi che ha favorito lo scambio di ricercatori, giovani ed esperti, tra Europa e Stati Uniti. Il progetto CLUDs (Commercial Local Urban Districts) ha consentito di mettere a fuoco, attraverso l’analisi di casi studio, gli elementi di successo legati alle strategie di rigenerazione urbana implementate negli Stati Uniti (Boston e San Diego), dove le nuove forme di Partenariato Pubblico-Privato giocano un ruolo decisivo. L’Università Mediterranea di Reggio Calabria è stata capofila del Progetto, coordinato dalla Prof.ssa Carmelina Bevilacqua. Il Progetto CLUDs, oltre ai numerosi eventi internazionali organizzati e alle pubblicazioni nazionali e internazionali prodotte, ha dato origine al al Laboratorio CLUDs nel 2011 e al Corso di Dottorato Internazionale in Urban Regeneration and Economic Development nel 2012, favorendo l’integrazione tra Fondi Strutturali Europei e Fondi Europei per la Ricerca. Il Progetto CLUDs è stato selezionato dal CORDIS per la pubblicazione nei “Results in Brief” per supportare la disseminazione dei risultati delle Ricerche Europee (http://cordis.europa.eu/project/rcn/99152_en.html).
  • Sicurezza Urbana. Il Progetto di Ricerca BESECURE (Best practice Enhancers SECurity in Urban REgions) è finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro Europeo della Ricerca (7FP-Security). Il progetto (2012-2015) ha l’obiettivo di fornire una migliore comprensione dei fenomeni legati alla sicurezza urbana, attraverso l’analisi di diverse aree urbane europee al fine di sviluppare una base comune di conoscenze e di buone pratiche e l’identificazione di indicatori chiave per il supporto al processo decisionale in materia di sicurezza urbana. L’attività di Ricerca, condotta dall’Unita di Reggio Calabria, coordinata dalla Prof.ssa Bevilacqua, ha riguardato l’analisi del caso studio di Arghillà, una delle otto aree urbane europee selezionate per l’attività di analisi dal Progetto BESECURE. I risultati finali sono stati disseminati attraverso pubblicazioni e conferenze nazionali e internazionali.
  • Smart Specialization Strategies. Il Progetto di Ricerca MAPS-LED (Multidisciplinary Approach to Plan Smart Specialisation Strategies for Local Economic Development) è finanziato nell’ambito del Programma Horizon 2020 - Marie Sk?odowska-Curie RISE 2014. MAPS-LED è un progetto di ricerca finalizzato ad esaminare come le strategie di specializzazione intelligente (S3) possono essere attuate, secondo la nuova agenda dell'Europa 2020, attraverso l’approccio place-based che incorpora la pianificazione urbanistica e territoriale nella territorializzazione degli investimenti pubblici e privati. L'obiettivo principale è quello di identificare l'attuazione delle S3 in termini di fattori spaziali, sociali e ambientali. Il progetto intende individuare le esigenze e le opportunità espresse dai contesti locali in in modo da guidare gli interventi di politica regionale seguendo la logica delle Smart Specialisation Strategies. L’Università Mediterranea di Reggio Calabria è capofila (unico Progetto H2020 in Calabria guidato da un ateneo calabrese) del Progetto, coordinato dalla Prof. Carmelina Bevilacqua.
  • Cooperazione Territoriale. Il Progetto CAPACITY (Capacity building for Smart Specialisation Strategies in the MED space), è un progetto finanziato nell’ambito dell’iniziativa Europea INTERREG-MED (Cooperazione Territoriale Europea). Il suo scopo è quello di costruire, sulla base della crescente conoscenza teorica e pratica delle Smart Specialisation Strategies, un network di iniziative coordinate al fine di evidenziare le opportunità e i problemi dell’area MED per l’implementazione e ottimizzazione delle RIS3. Da un punto di vista operativo, il Progetto agirà attraverso l’organizzazione di workshop locali e trans-nazionali, visite studio, incontri peer-to-peer, supportato dallo sviluppo di modelli trasferibili finalizzati alla definizione delle azioni e di strumenti analitici per un processo decisionale evidence-based. Il network internazionale è composto da università, autorità pubbliche ed enti locali L’Università Mediterranea è partner del progetto e l’unità di Ricerca è coordinata dalla Prof.ssa Carmelina Bevilacqua.

Relazioni Internazionali

Il Network Internazionale di Ricerca del Laboratorio CLUDs è costituito dai seguenti Atenei:

  • Università degli studi “Mediterranea” di Reggio Calabria, IT;
  • University of Salford, UK;
  • Aalto Korkeakoulusaatio, FI;
  • Università La Sapienza di Roma, IT;
  • Northeastern University of Boston, MA, US;
  • San Diego State University, CA, US;
  • Louisiana Tech University, LA, US;

Horizon 2020 topics

Smart SpecialisationStrategies / Urban Regeneration / Cluster/ Place-based approach / Milieu Innovateur/ Sustainable Return on Investment / Urban Governance / Local Economic Development / Public Private Partnership Community Planning / Community led-approach / Urban-Rural Link / Transit-Oriented Development

Smart Specialisation Strategy Calabria (S3 Calabria)

Bioedilizia; Logistica; Turismo e Cultura; ICT e Terziario Innovativo.

Linee di ricerca

Responsabile Parole chiave Tematiche ERC
Carmelina Bevilacqua Economia urbana, Rigenerazione urbana, Sostenibilità, Smart Specialization Strategies, Nuovi Strumenti Finanziari; Gestione razionale delle risorse, Servizi di supporto a soggetti pubblici e privati SH1_5 - Competitiveness, innovation, research and development
SH3_8 - Urbanization and urban planning, cities

CLUDs – Community Local Urban Development Urban Regeneration/Public Private Partnership

Laboratorio per l'alta formazione e la ricerca nell'ambito dello sviluppo urbano sostenibile


Department: Dipartimento di Patrimonio, Architettura e Urbanistica
Location and Contacts:

PAU
Salita Melissari, Loc. Feo di Vito
89124 Reggio Calabria

Area (mq): 60
Rooms: 1
Director: Carmelina Bevilacqua
Mail: Mail
Website: http://www.cluds-7fp.unirc.it
Researchers: Carmelina Bevilacqua (ICAR/21)
PhD graduates: Francesco Cappellano; Alfonso Spisto;
PhD students: Giada Anversa; Virginia Borrello; Giuseppe Umberto Cantaffio; Iago Lestegas Tizon; Luana Parisi; Laura Biancuzzo; Gianmarco Cantafio; Cesare Cascella; Claudio Cesare Colombo; Israa Hanafi; Giuseppe Pronestì; Antonio Errigo; Gugliemo Minervino; Arnualt Morisson; Yapeng Ou, Liliana Starace
Research fellows: Carla Maione; Pasquale Pizzimenti
Project-based collaborators: Laura Battaglia
Other staff: Giacomo Sanzo

Principal aims

The CLUDs (Community Local Urban Development) Laboratory aims both at the Innovation Transfer finalised at the use of the Innovative Finance (including the Innovative Financial Instruments provided by the new EU Programming Period 2014-2020) and at promotion of Public-Private Partnership in urban/rural regeneration process and at the production/use of innovation for the local entrepreneurial context following the smart specialisation perspective.

The Lab has a twofold objective: strengthen the international Research activity and make available the results achieved in the national/regional system following the smart specialisation strategies perspective and contribute to the creation of the so called “innovation ecosystem” for the promotion of the urban and territorial regeneration chain.

The mission of the Lab is to build a strong and permanent linkage between Development Policies and Research Policies through the combination of European Structural Funds and the on-going Research Projects. It is articulated in three main actions:

  • Networking. The objective is to expand the the Lab’s platform to local stakeholders, both public and private, in stipulating specific cooperative agreements even through best practice exchange activities with the international partner belonging to the international research network. The Networking activity includes the organisation of thematic workshops, focus group, seminars and the organisation of international events for the granted research project in order to revitalise the context not only through physical transformation projects but also through the exchange of ideas and best practices with international partners favouring the international exposures of territories.
  • Pilot Projects. The objective it to propose the experimentation of Pilot Projects for the Calabrian context aiming at the implementation of the integration between Research activities and local context through the production and distribution of services for businesses, users and citizens, through the joining of smart cities and smart specialisation within the urban regeneration chain. This activity is articulated in functional areas, which through the employment of smart tools allows to: The optimum equilibrium between demand and supply of local goods and services in order to guarantee a more competitive and constant critical mass in the regional market; A “smart” management of the Calabrian urban regeneration chain through a dynamic mapping of the high development potential areas, taking into account the local context conditions.
  • Capitalisation. The objective is to promote Cooperative Agreements through results-oriented Local Action Plans consistent with the European strategies for Inland areas and the Urban Agenda of the Regional Program for the period 2014-2020.

Research activities

The CLUDs Lab activities are strictly related to the granted and the under evaluation research projects within the European Research Framework (7th Framework Program and Horizon 2020) and the Cohesion Policy (ESF internationalisation, Territorial Cooperation). Particularly, these activities focus on:

Research and Higher Education.

  • International Doctorate Program in Urban Regeneration and Economic Development (URED). The Doctorate Program started in 2012 (1st Cycle). It represents one of the outputs of the research activities conducted within the CLUDs Research Project (Commercial Local Urban Districts – 7th FP Marie Curie IRSES Action 2010). Actually, the 5th Cycle has been activated (2016). The URED Program merges “higher education and research activities” with an integrated multidisciplinary and intersectorial approach. It has been funded by the Calabria Region ESF ROP 2007-2013 – Axis V – Operative Objective N, thanks to the PrInteR Project (Project for the strengthening of the international network on the theme of urban regeneration). The main objective of the URED Program is to gather the research and development strategies coherent with the programmatic orientation of the Europe 2020 strategy and Horizon 2020 in the CLUDs/MAPS-LED analysed contexts through specific set of actions.
  • H2020-MSCA-COFUND-2016. IDP URED Proposal. The Marie Curie COFUN Action allows to cofund Doctoral Programs consistent with the European Innovative Doctorate requirements. The proposal IDP URED aims at improving international exposure of the doctoral programme by reinforcing the existing combination of research/training activities and support secondments to partner organisations, in order to ensure exposure to the non-academic sector. The main objective of the proposal is to improve the environment for ESR by creating institutionalised opportunities for cross sectorial and cross disciplinary research.

Research – European Research Framework/Interregional Cooperation

  • Urban Regeneration and Public Private Partnership. The CLUDs (Commercial Local Urban District) Research Project has been granted by the 7th European Research Framework Program within the Marie Curie IRSES actions 2010. The project allowed to build up a strong international research network composed by 4 European and 2 US universities favouring the mobility of experienced and early stage researchers between Europe and US. The CLUDs Project allowed to highlight the successful factors in US urban regeneration strategies through a complex case studies analysis highlighting the relevant role played by new forms of Public-Private Partnership. The Università Mediterranea of Reggio Calabria was the leading Beneficiary and the Project has been coordinated by Professor Carmelina Bevilacqua. The results achieved can be summed up as follows: national and international events related to the project; national and international publications; participation to national and international conferences; the establishment of the CLUDs lab in 2011; the establishment of the International Doctorate Program in Urban Regeneration and Economic Development (URED) in 2012. The CLUDs Project has been selected by the CORDIS for the publication of the “Results in Brief” in order to disseminate European researches results (http://cordis.europa.eu/project/rcn/99152_en.html).
  • Urban Safety/Security. BESECURE (Best practice Enhancers Security in Urban Regions) is a project commissioned by the European Union under the EU 7th framework programme (FP7-SECURITY). The BESECURE project “worked towards a better understanding of urban security through examination of different European urban areas. By examining eight urban areas throughout Europe, BESECURE is building a comprehensive and pragmatic knowledge base that supports policy making on urban security challenges by sharing best practices in use throughout Europe, and by provides visualisation and assessment tools and guidelines that help local policy makers to assess the impact of their practices, and improve their decision making”. The Research activities conducted by the unit of the Università Mediterranea, lead by Prof. Carmelina Bevilacqua focused on the case study analysis of the Arghillà neighbourhood. The results have been published in comprehensive report and have been disseminated through international and national publications.
  • Smart Specialisation Strategies. The Research Project MAPS-LED (Multidisciplinary Approach to Plan Smart Specialisation Strategies for Local Economic Development) is granted by the Horizon 2020 Marie Sk?odowska-Curie RISE Action 2014. The MAPS-LED project intends to examine how Smart Specialisation Strategies (S3) can be implemented, with respect to the new agenda of Europe 2020, by incorporating a place-based dimension. The main objective of the MAPS-LED program is to build and test an evidence- based methodology for recognizing and assessing emerging and potential of S3. The methodology will be developed by drawing insights from existing successful US Clusters. The Università Mediterranea of Reggio Calabria is the Beneficiary of the Project (the only one H2020 project in Calabria led by a Calabrian University). The Project is coordinated by Prof. Carmelina Bevilacqua.
  • Territorial Cooperation. The CAPACITY (Capacity building for Smart Specialisation Strategies in the MED space) Project is granted within the INTERREG MED European Initiative (European Territorial Cooperation). Its aim is to to build on the growing knowledge base on the theory and practice of Smart Specialisation to launch a network of coordinated initiatives focusing on the MED’s problems and opportunities in RIS3 implementation and optimization. Operationally, S3-MED will act through local and trans-national workshops, study visits and peer-to-peer meetings, supported by the development of transferrable models for action and analytical tools for evidence based decision making. The network is composed by universities, public authorities and local governments. The Università Mediterranea of Reggio Calabria is partner of the international network and the unit is coordinated by Prof. Carmelina Bevilacqua.

International relationships

The current CLUDs Lab international research network is composed by:

  • - Università Mediterranea of Reggio Calabria, IT;
  • - Salford University, UK;
  • - Aalto Korkeakoulusaatio, FI;
  • - La Sapienza di Roma University, IT;
  • - Northeastern University of Boston, MA, US;
  • - San Diego State University, CA, US;
  • - Louisiana Tech University, LA, US;

Horizon 2020 topics

Smart SpecialisationStrategies / Urban Regeneration / Cluster/ Place-based approach / Milieu Innovateur/ Sustainable Return on Investment / Urban Governance / Local Economic Development / Public Private Partnership Community Planning / Community led-approach / Urban-Rural Link / Transit-Oriented Development

Smart Specialisation Strategy Calabria (S3 Calabria)

Bioedilizia; Logistica; Turismo e Cultura; ICT e Terziario Innovativo.

Research fields

Responsible Keywords ERC Domain
Carmelina Bevilacqua Urban Economics, Urban Regeneration; Sustainability; Smart Specialisation Strategies; Innovative Financial Instruments (InFiS); Balanced resources management, Support to public and private subjects SH1_5 - Competitiveness, innovation, research and development
SH3_8 - Urbanization and urban planning, cities

Salita Melissari - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Google+

PRIVACY - NOTE LEGALI