Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali

Denominazione

Scienze Agrarie Alimentari e Forestali (SAAF)

Dipartimento

Dipartimento di Agraria

Sede

Reggio Calabria

Durata

3 anni

Coordinatore

Prof. Marco Poiana

Collegio docenti

  • BOMBINO Giuseppe
  • CAPRA Antonina
  • GRESTA Fabio
  • LOMBARDI Fabio
  • MAGNANO DI SAN LIO Gaetano
  • MODICA Giuseppe
  • MUSCOLO Adele Maria
  • POIANA Marco
  • PORTO Paolo
  • SCERRA Manuel
  • SCHENA Leonardo
  • SORGONA' Agostino
  • SUNSERI Francesco
  • ZEMA Demetrio Antonio
  • ZIMBALATTI Giuseppe
  • ZIMBONE Santo Marcello

Titolo richiesto per l’accesso

LM-3 Architettura del paesaggio
LM-4 Architettura e ingegneria edile-architettura
LM-4 c.u. Architettura e ingegneria edile-architettura (quinquennale)
LM-6 Biologia
LM-7 Biotecnologie agrarie
LM-8 Biotecnologie industriali
LM-9 Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche
LM-13 Farmacia e farmacia industriale
LM-17 Fisica
LM- 18 Informatica
LM-22 Ingegneria chimica
LM-23 Ingegneria civile
LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi
LM-31 Ingegneria gestionale
LM-33 Ingegneria meccanica
LM-35 Ingegneria per l’ambiente e il territorio
LM-40 Matematica
LM-42 Medicina veterinaria
LM-48 Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
LM-53 Scienza e ingegneria dei materiali
LM-54 Scienze chimiche
LM-56 Scienze dell'economia
LM-60 Scienze della natura
LM-61 Scienze della nutrizione umana
LM-69 Scienze e tecnologie agrarie
LM-70 Scienze e tecnologie alimentari
LM-71 Scienze e tecnologie della chimica industriale
LM-73 Scienze e tecnologie forestali ed ambientali
LM-74 Scienze e tecnologie geologiche
LM-75 Scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio
LM-76 Scienze economiche per l'ambiente e la cultura
LM-82 Scienze statistiche
LM-86 Scienze zootecniche e tecnologie animali
LM-GASTR Scienze economiche e sociali della gastronomia
3/S (specialistiche in architettura del paesaggio)
4/S (specialistiche in architettura e ingegneria edile)
6/S (specialistiche in biologia)
7/S (specialistiche in biotecnologie agrarie)
8/S (specialistiche in biotecnologie industriali)
9/S (specialistiche in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche)
14/S (specialistiche in farmacia e farmacia industriale)
20/S (specialistiche in fisica)
23/S (specialistiche in informatica)
27/S (specialistiche in ingegneria chimica)
28/S (specialistiche in ingegneria civile)
34/S (specialistiche in ingegneria gestionale)
36/S (specialistiche in ingegneria meccanica)
38/S (specialistiche in ingegneria per l'ambiente e il territorio)
45/S (specialistiche in matematica)
47/S (specialistiche in medicina veterinaria)
61/S (specialistiche in scienza e ingegneria dei materiali)
62/S (specialistiche in scienze chimiche)
64/S (specialistiche in scienze dell'economia)
68/S (specialistiche in scienze della natura)
69/S (specialistiche in scienze della nutrizione umana)
74/S (specialistiche in scienze e gestione delle risorse rurali e forestali)
77/S (specialistiche in scienze e tecnologie agrarie)
78/S (specialistiche in scienze e tecnologie agroalimentari)
79/S (specialistiche in scienze e tecnologie agrozootecniche)
81/S (specialistiche in scienze e tecnologie della chimica industriale)
82/S (specialistiche in scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio)
83/S (specialistiche in scienze economiche per l'ambiente e la cultura)
86/S (specialistiche in scienze geologiche)
92/S (specialistiche in statistica per la ricerca sperimentale)

Obiettivi del corso

Il dottorato internazionale, ha l’obiettivo di sviluppare percorsi di formazione con competenze indirizzate a rendere efficienti e sostenibile i settori agroalimentare e forestale nei diversi contesti territoriali considerando sia i fattori coinvolti nel sistema produttivo sia la loro organizzazione in agro-ecosistemi. Il Dottorato intende costruire un percorso di avvio alla ricerca, finalizzato all’acquisizione di strumenti e metodologie di approccio scientifico e orientato a sviluppare capacità spendibili anche all'esterno del sistema universitario, in diversi campi di conoscenza relativi all’innovazione e sostenibilità dei processi produttivi, fertilità e conservazione del suolo, biodiversità, bilancio energetico delle produzioni vegetali, ecologia del paesaggio, gestione dei territori forestali, composizione degli alimenti, economia agro-alimentare, preparazione e distribuzione degli alimenti. Si intende inoltre stimolare nei dottorandi la capacità di analisi critica e di intervento attraverso attività svolte anche in ambito internazionale. In particolare, il dottorato preparerà ricercatori in grado di: a) sviluppare ricerca autonoma; b) preparare e proporre progetti di ricerca pubblica e privata su scala locale, nazionale e internazionale; c) riconoscere i fabbisogni di ricerca e la loro rilevanza scientifica, sociale ed economica; d) trasferire la conoscenza attraverso attività didattiche e di presentazione di dati e risultati; e) trasferire i risultati della ricerca in ambito pubblico.

Sbocchi occupazionali

Le competenze acquisite dal Dottore di Ricerca ne consentono l’inserimento, oltre che nei ruoli tipici del ricercatore pubblico o privato, anche nei quadri tecnici e dirigenziali di enti dei settori della produzione primaria e della gestione ambientale. L’Agro-Alimentare è un settore trainante per l’economia del paese con un trend positivo di crescita, caratterizzato da elevata qualità, sostenibilità e identità territoriale. Per supportare una produzione di qualità è fondamentale il supporto di tecnici capaci sia di dare risposte alle problematiche ad essa correlate sia di pianificare progetti di ricerca e sviluppo. Anche in ambito forestale e di gestione del territorio si attribuisce a livello mondiale una crescente importanza alla “Gestione Forestale Sostenibile” mirando alla ricerca scientifica per garantire anche la multifunzionalità dei boschi. Il dottore di ricerca potrà inserirsi negli ambiti che richiedano competenze per la produzione, la commercializzazione, e l’innovazione tecnologica dei processi produttivi e di distribuzione alimentare, oltre che per la gestione e valorizzazione delle risorse forestali e faunistiche. Troverà allocazione in realtà produttive private (imprese agroalimentari di produzione, trasformazione, import-export), Enti di ricerca, altre organizzazioni (Parchi, Aziende Speciali e Ospedaliere, Consorzi di Tutela, Organismi di Certificazione) e in Enti non-governativi miranti sviluppo sostenibile e di attività di spin-off collegate ad enti di ricerca.

Anno di attivazione

2016 - XXXII ciclo

Curricula

  • Scienze delle produzioni Agrarie
  • Scienze e Tecnologie Alimentari
  • Scienze Forestali

Attività formative

  • Specifiche
    • Insegnamenti
      8 complessivi per 30 cfu, compresi gli insegnamenti di linguistica, informatica, valorizzazione della ricerca e proprietà intellettuale.La denominazione degli insegnamenti e la ripartizione di CFU è provvisoria, a valle della approvazione e attivazione del XXXV ciclo il Collegio delibererà in merito:
      • Statistica e metodologia sperimentale 5 cfu, comune ai tre curricula;
      • Sicurezza nelle strutture di ricerca, 3 cfu, comune ai tre curricula;
      • insegnamento specifico di curriculum, 6 cfu
      • insegnamento specifico di curriculum, 6 cfu
    • Cicli seminariali
      Oltre ai seminari organizzati all’interno del Dottorato e del Dipartimento i Dottorandi dovranno seguire queste attività certificate per i seguenti CFU
      • 1° anno: 5 CFU
      • 2° anno: 10 CFU
      • 3° anno: 10 CFU
      Il riconoscimento delle attività avverrà con le modalità definite dal Collegio dei Docenti che terranno conto di:
      • Ente Organizzatore o Azienda, Comitato Scientifico e Relatore;
      • Durata;
      • Eventuali attività del Dottorando (presentazione Poster, Comunicazione, Altro)
    • Periodo previsto di soggiorno all’estero (massimo 18 mesi)
      Obbligatorio.
    • Attività di cui all’art. 4 comma 1 lett. F
      • Linguistica
        Partecipazione a corso di lingua inglese scientifico. Si potranno acquisire fino a 2 CFU.
      • Informatica
        Corso e relative esercitazioni per l’approfondimento delle conoscenze informatiche con particolare attenzione posta all'elaborazione dei dati ed analisi statistica adottando specifici pacchetti software. Si prevede un corso su specifico software pari a 3 CFU.
      • Valorizzazione della ricerca
        Corso (ed eventuali seminari aggiuntivi, vedi apposto campo), diretto a fornire al dottorando competenze ed abilità nella Research management (gestione del personale, analisi dei costi, problem solving, ecc.) e nella progettazione della ricerca con particolare riferimento alle opportunità di finanziamento della ricerca. Il Corso permetterà di acquisire 3 CFU.
      • Proprietà intellettuale
        Corso (ed eventuali seminari aggiuntivi, vedi apposto campo), diretto a fornire al dottorando competenze ed abilità nella gestione e tutela dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale affinché il dottorando possa acquisire uno strumento efficace per costruire e difendere un vantaggio competitivo basato su innovazione di processo e/o di prodotto.
        Il Corso permetterà di acquisire 2 CFU.
Via dell'Università, 25 (già Salita Melissari) - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Instagram

PRIVACY - NOTE LEGALI - ELENCO SITI TEMATICI