Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA II

Corso Architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2019/2020

Modulo: PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA II

Corso Architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2019/2020
Crediti 8
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/14
Anno Quarto anno
Unità temporale
Ore aula 80
Attività formativa Attività formative caratterizzanti

Canale: A-L

Docente MARCELLO SESTITO
Obiettivi Nel corso della durata annuale del Laboratorio occorre svolgere quattro temi progettuali: due al primo semestre e due al secondo semestre.
I quattro temi progettuali sono: un memoriale dedicato alle vittime dei terremoti; una cappella universitaria della meditazione; una piazza; un lungomare.
I temi hanno una scala “architettonica”, ed una scala di “progetto urbano” e sono anche occasione per svolgere delle riflessioni sulle condizioni della città, di media dimensione, contemporanea, del meridione d’Italia.
La città dove sono ubicati i luoghi dei progetti è Messina. Ciascun tema progettuale ha un luogo differente, ma sempre all’interno del centro urbano di Messina.

Obiettivi formativi del Laboratorio di Progettazione Architettonica di quarto anno sono:
1° Sviluppare un "metodo", inteso come successione articolata di tappe, che permette di elaborare un progetto semplice e complesso di una parte di città.
2° Saper affrontare un tema di progettazione che implica il rispetto di programmi, vincoli, limiti, leggi, regole e regolamenti.
3° Saper affrontare un tema che abbia implicazioni urbane con una città meridionale, con la sua storia urbana, la sua economia, il suo tessuto sociale: in generale il suo contesto.
4° Avere consapevolezza dei fondamentali problemi di “costruttività” del progetto (dalla tecnologia, agli impianti, alle strutture).
5° Saper affrontare problemi legati ai caratteri di un luogo: alla storia ed alla memoria di un luogo, al territorio ed alle sue valenze, al paesaggio dello Stretto ed alla sua complessità.
Programma N.D.
Testi docente N.D.
Erogazione tradizionale No
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata

Canale: M-Z

Docente FRANCESCO CARDULLO
Obiettivi Nel corso della durata annuale del Laboratorio occorre svolgere quattro temi progettuali: due al primo semestre e due al secondo semestre.
I quattro temi progettuali sono: un memoriale dedicato alle vittime dei terremoti; una cappella universitaria della meditazione; una piazza; un lungomare.
I temi hanno una scala “architettonica”, ed una scala di “progetto urbano” e sono anche occasione per svolgere delle riflessioni sulle condizioni della città, di media dimensione, contemporanea, del meridione d’Italia.
La città dove sono ubicati i luoghi dei progetti è Messina. Ciascun tema progettuale ha un luogo differente, ma sempre all’interno del centro urbano di Messina.

Obiettivi formativi del Laboratorio di Progettazione Architettonica di quarto anno sono:
1° Sviluppare un "metodo", inteso come successione articolata di tappe, che permette di elaborare un progetto semplice e complesso di una parte di città.
2° Saper affrontare un tema di progettazione che implica il rispetto di programmi, vincoli, limiti, leggi, regole e regolamenti.
3° Saper affrontare un tema che abbia implicazioni urbane con una città meridionale, con la sua storia urbana, la sua economia, il suo tessuto sociale: in generale il suo contesto.
4° Avere consapevolezza dei fondamentali problemi di “costruttività” del progetto (dalla tecnologia, agli impianti, alle strutture).
5° Saper affrontare problemi legati ai caratteri di un luogo: alla storia ed alla memoria di un luogo, al territorio ed alle sue valenze, al paesaggio dello Stretto ed alla sua complessità.
Programma Il Laboratorio intende far svolgere agli studenti un’esperienza che è collocata al quarto anno dell’ordinamento della quinquennale, e quindi con gradi di complessità adeguati, in un momento in cui si sono acquisite le competenze previste relative alla progettazione architettonica, e quindi le diverse conoscenze disciplinari nel settore della progettazione, ma anche quelle di tutte le altre discipline da quelle storiche, a quelle urbanistiche, a quelle tecnologiche, a quelle strutturali, a quelle paesaggistiche: conoscenze tutte che aiutano ad affrontare il progetto architettonico ed urbano, al quarto anno di studi, con consapevolezza e maturità.
Si intende mettere a frutto i saperi acquisiti, insieme a quelli che si affronteranno nell’anno in corso, in una complessità che affronti il progetto, in modo articolato, dalla scala architettonica a quella urbana: dai temi teorici, agli aspetti compositivi, agli aspetti urbani, agli aspetti figurativi, a quelli della programmazione, alle strutture, agli impianti, alle strade ed i marciapiedi, alle piazze, agli spazi vuoti ed a giardino, per concludere con tutti gli aspetti simbolici. Insomma una esperienza di sintesi delle complessità del progetto architettonico ed urbano.
Alla fine del percorso didattico, lo studente dovrà possedere conoscenza:
- del concetto di morfologia urbana e di tipologia edilizia;
- dei caratteri dei modelli e dei tipi insediativi urbani;
- del concetto di servizi urbani collettivi;
- dei caratteri urbani di una città meridionale di nuova edificazione post-terremoto;
- dei modi di intervento di un progetto urbano in città meridionale di nuova edificazione post-terremoto
Testi docente Si rimanda ad un programma dettagliato che verrà consegnato ad inizio anno accademico.
Tutto il materiale del Laboratorio sarà contenuto all’interno della cartella “CARDULLO” presente nel Laboratorio Multimediale del sito di Ateneo, ad inizio anno accademico
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta
Valutazione prova orale
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere
Prova pratica

Ulteriori informazioni

Descrizione Descrizione
Materiale_didattico_1_PROGRAMMA (varie) Descrizione
Materiale_Didattico_2_CALENDARIO (varie) Descrizione
Materiale_Didattico_3_istruzioni (varie) Descrizione
Materiale_Didattico_4_SCHEDE (varie) Descrizione
Materiale_Didattico_5_ISTRUZIONI_2 (varie) Descrizione

Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Francesco Cardullo
ANNO ACCADEMICO_2019_2020_IL RICEVIMENTO SI SVOLGE IL MERCOLEDI', DALLE 08:30 ALLE 10:30,
NELLA MIA STANZA DEL DIPARTIMENTO DARTE.
Nessuna lezione pubblicata

Modulo: ARREDAMENTO II

Corso Architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2019/2020
Crediti 4
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/16
Anno Quarto anno
Unità temporale
Ore aula 40
Attività formativa Attività formative affini ed integrative

Canale: A-L

Docente MARCELLO SESTITO
Obiettivi Nel corso della durata annuale del Laboratorio occorre svolgere quattro temi progettuali: due al primo semestre e due al secondo semestre.
I quattro temi progettuali sono: un memoriale dedicato alle vittime dei terremoti; una cappella universitaria della meditazione; una piazza; un lungomare.
I temi hanno una scala “architettonica”, ed una scala di “progetto urbano” e sono anche occasione per svolgere delle riflessioni sulle condizioni della città, di media dimensione, contemporanea, del meridione d’Italia.
La città dove sono ubicati i luoghi dei progetti è Messina. Ciascun tema progettuale ha un luogo differente, ma sempre all’interno del centro urbano di Messina.

Obiettivi formativi del Laboratorio di Progettazione Architettonica di quarto anno sono:
1° Sviluppare un "metodo", inteso come successione articolata di tappe, che permette di elaborare un progetto semplice e complesso di una parte di città.
2° Saper affrontare un tema di progettazione che implica il rispetto di programmi, vincoli, limiti, leggi, regole e regolamenti.
3° Saper affrontare un tema che abbia implicazioni urbane con una città meridionale, con la sua storia urbana, la sua economia, il suo tessuto sociale: in generale il suo contesto.
4° Avere consapevolezza dei fondamentali problemi di “costruttività” del progetto (dalla tecnologia, agli impianti, alle strutture).
5° Saper affrontare problemi legati ai caratteri di un luogo: alla storia ed alla memoria di un luogo, al territorio ed alle sue valenze, al paesaggio dello Stretto ed alla sua complessità.
Programma N.D.
Testi docente N.D.
Erogazione tradizionale No
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata

Canale: M-Z

Docente FRANCESCO CARDULLO
Obiettivi Nel corso della durata annuale del Laboratorio occorre svolgere quattro temi progettuali: due al primo semestre e due al secondo semestre.
I quattro temi progettuali sono: un memoriale dedicato alle vittime dei terremoti; una cappella universitaria della meditazione; una piazza; un lungomare.
I temi hanno una scala “architettonica”, ed una scala di “progetto urbano” e sono anche occasione per svolgere delle riflessioni sulle condizioni della città, di media dimensione, contemporanea, del meridione d’Italia.
La città dove sono ubicati i luoghi dei progetti è Messina. Ciascun tema progettuale ha un luogo differente, ma sempre all’interno del centro urbano di Messina.

Obiettivi formativi del Laboratorio di Progettazione Architettonica di quarto anno sono:
1° Sviluppare un "metodo", inteso come successione articolata di tappe, che permette di elaborare un progetto semplice e complesso di una parte di città.
2° Saper affrontare un tema di progettazione che implica il rispetto di programmi, vincoli, limiti, leggi, regole e regolamenti.
3° Saper affrontare un tema che abbia implicazioni urbane con una città meridionale, con la sua storia urbana, la sua economia, il suo tessuto sociale: in generale il suo contesto.
4° Avere consapevolezza dei fondamentali problemi di “costruttività” del progetto (dalla tecnologia, agli impianti, alle strutture).
5° Saper affrontare problemi legati ai caratteri di un luogo: alla storia ed alla memoria di un luogo, al territorio ed alle sue valenze, al paesaggio dello Stretto ed alla sua complessità.
Programma Il Laboratorio intende far svolgere agli studenti un’esperienza che è collocata al quarto anno dell’ordinamento della quinquennale, e quindi con gradi di complessità adeguati, in un momento in cui si sono acquisite le competenze previste relative alla progettazione architettonica, e quindi le diverse conoscenze disciplinari nel settore della progettazione, ma anche quelle di tutte le altre discipline da quelle storiche, a quelle urbanistiche, a quelle tecnologiche, a quelle strutturali, a quelle paesaggistiche: conoscenze tutte che aiutano ad affrontare il progetto architettonico ed urbano, al quarto anno di studi, con consapevolezza e maturità.
Si intende mettere a frutto i saperi acquisiti, insieme a quelli che si affronteranno nell’anno in corso, in una complessità che affronti il progetto, in modo articolato, dalla scala architettonica a quella urbana: dai temi teorici, agli aspetti compositivi, agli aspetti urbani, agli aspetti figurativi, a quelli della programmazione, alle strutture, agli impianti, alle strade ed i marciapiedi, alle piazze, agli spazi vuoti ed a giardino, per concludere con tutti gli aspetti simbolici. Insomma una esperienza di sintesi delle complessità del progetto architettonico ed urbano.
Testi docente Si rimanda ad un programma dettagliato che verrà consegnato ad inizio anno accademico.
Tutto il materiale del Laboratorio sarà contenuto all’interno della cartella “CARDULLO” presente nel Laboratorio Multimediale del sito di Ateneo, ad inizio anno accademico
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta
Valutazione prova orale
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere
Prova pratica

Ulteriori informazioni

Descrizione Descrizione
AVVISO_MATERIALE_DIDATTICO_MODULO_ARREDAMENTO (varie) Descrizione

Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Francesco Cardullo
ANNO ACCADEMICO_2019_2020_IL RICEVIMENTO SI SVOLGE IL MERCOLEDI', DALLE 08:30 ALLE 10:30,
NELLA MIA STANZA DEL DIPARTIMENTO DARTE.
Nessuna lezione pubblicata
Via dell'Università, 25 (già Salita Melissari) - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Instagram

PRIVACY - NOTE LEGALI - ELENCO SITI TEMATICI - ATTI DI NOTIFICA