Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

SOSTENIBILITA' E INNOVAZIONE DEL PROGETTO

Corso Architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2019/2020
Crediti 6
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/12
Anno Primo anno
Unità temporale
Ore aula 60
Attività formativa

Canale unico

Docente CONSUELO NAVA
Obiettivi
La disciplina “Sostenibilità ed Innovazione del progetto” punta a divenire caratterizzante per eventuali percorsi di tesi di laurea (Laboratori e/o Atelier di Tesi) all’interno di una traiettoria di approfondimento tra didattica e ricerca sperimentale sul tema: “Edifici agili in città circolari e resilienti: progetti innovativi e tecnologie abilitanti per le periferie urbane”.
Al fine di conseguire i risultati attesi per il programma del corso e la sperimentazione proposta, l’offerta didattica articolata nelle differenti attività persegue i seguenti

Obiettivi formativi qualificanti - Aspetti dell’innovazione tecnologica di processo e di prodotto, applicata in ambito di progetti urbani sostenibili, per il controllo della costruibilità e delle alte prestazioni per gli edifici a basso consumo energetico e di risorse, fino alla realizzazione di prototipi in scala attraverso d percorsi di architettura sostenibile avanzata e strumenti digitali.
Si ritiene che un tale insegnamento possa far affrontare agli studenti il tema dell’interscalarità del progetto. Dal territorio, agli insediamenti costruiti, agli edifici ed ai componenti-sistemi prodotti di processi compatibili, per affidare “valore e strumenti” ad una nuova cultura tecnologica del progetto, in cui il tema della processualità delle scelte tra progetto, costruzione e valutazione, riguardano ancora questioni di metodo e modello, in un nuovo scenario volto ad un rinnovato significato dell’impatto zero delle costruzioni sull’ambiente abitato.

Obiettivi formativi specifici (con riferimento al tema del corso)_Il tema degli “edifici agili in città resilienti circolari e resilienti”, trova le sue declinazioni nella capacità della sostenibilità di esprimere innovazione alla scala urbana e di edificio, ma ancora di più, nel tempo della quarta rivoluzione industriale, nella necessità di rispondere alle reali esigenze delle popolazioni in termini di cambiamento, qualità della vita e opportunità che infrastrutture, processi, progetti e prodotti devono essere capaci di esprimere.
“Essere agili” significa rispondere con alti livelli prestazionali, a tali cambiamenti, adattandosi alle mutevoli esigenze ma innescando processi di innovazione radicale in sistemi sempre più “circolari”, a livello di progetto, di processo e di prodotto. Le tecnologie abilitanti divengono “i dispositivi di servizio” a tale “performance”, esse stesse si adattano ai contesti in cui sono chiamate a governare il processo/progetto per produrre “qualità” nell’uso, nel funzionamento, nelle configurazioni dei sistemi urbani e dell’architettura costruita. La città – sottoposta ad uno stress importante in questi anni di forti cambiamenti insediativi e ambientali – da territorio “fragile” diviene il contesto privilegiato e l’ambiente da rendersi resiliente, in cui innescare tali processi e innestare tre livelli di innovazione a beneficio degli utenti/cittadini. Un progetto sostenibile ed innovativo, ad alte prestazioni, attraverso il controllo delle componenti fisiche città-edificio; l’integrazione di dispositivi digitali città-edificio; il progetto e il processo dei fattori ambientali città-edificio.Un progetto sostenibile ed innovativo, ad alte prestazioni, attraverso il controllo delle componenti fisiche città-edificio; l’integrazione di dispositivi digitali città-edificio; il progetto e il processo dei fattori ambientali città-edificio.


Programma
Con riferimento agli obiettivi qualificanti e specifici, la disciplina affronterà gli argomenti relativi ai temi
- sul controllo delle componenti fisiche città-edificio: il contesto esistente può produrre “sistemi rigenerativi”, rispondenti a nuovi assetti, senza necessità di alti investimenti economici, ma attuando politiche di economia circolare, metabolismo, densificazione, compensazione, resilienza, riciclo, etc attraverso processi di scenario 2020/30/50, per assetti in transizione energetica (utente-produttore, rinnovabili, smart grid,..)
- sull’integrazione di dispositivi digitali città-edificio: utili a informare il progetto dei possibili assetti insediativi e di funzionamento alla scala urbana, con mappature di localizzazione e relazione tra le risorse; la capacità di prevedere, controllare, monitorare e facilitare l’uso dei servizi urbani e del funzionamento degli spazi confinati (performance attivo-passivo), ma anche l’uso di processi e tecnologie avanzate e “smart” al fine di controllare il progetto e la realizzazione di sistemi altamente “adattivi”. L’additive manufacturing (per prototipi in scala), il sensoring, l’integrazione tra sistemi e materiali tradizionali e sistemi e materiali innovativi in sistemi ibridi, il controllo delle prestazioni dell’involucro edilizio in fase progettuale e di uso, il sistema informativo con applicazioni e dispositivi.
- su il progetto e il processo dei fattori ambientali città-edificio: qualità degli spazi e della costruzione capace di produrre qualità della vita e alti livelli di gestione e sicurezza dei sistemi ambientali, attraverso il controllo di ogni ciclo di vita di processo/prodotto, l’abbattimento delle emissioni climalteranti, la realizzazione di spazi in ambiente resiliente, la capacità di controllare livelli di “compatibilità” e “compensazione” tra sistemi a tutte le scale del progetto e con il coinvolgimento dei differenti sistemi naturali/artificiali. La scelta di un “design” urbano e di edificio capace di definire la propria configurazione sui temi dell’energia, del riciclo e dell’innovazione dei materiali, dei sistemi ibridi, del modello di funzionamento più performante e rispondente al contesto e al ciclo di vita programmato.

Si propone la sperimentazione in ambito urbano (probabilmente Reggio Calabria e Messina) verranno individuate aree periferiche, oggetto di sperimentazione per il fenomeno di assetti diversificati: per localizzazione/sottozona climatica, per densità di costruito, per abitanti insediati, per qualità dei servizi, per proiezioni e scenari futuri di cambiamento, per livelli di degrado, per interesse su pianificazione/progettazione di servizi o ambiti in corso o in programma, per particolari condizioni di sicurezza ambientale e/o sociale (fragilità fisica o sicurezza sociale), per qualità fisica o proficue condizioni per accogliere particolari sperimentazioni ad alto contenuto di innovazione.


Testi docente
Libri

Nava C. (2019), Ipersostenibilità e tecnologie abilitanti. Teoria, Metodo e Progetto, (ed), in stampa
Nava C., (2016), (a cura di), The Laboratory City: sustainable recycle and key enabling technologies, quaderni Recycle Italy n.25, Aracne ed., Roma
Nava C., (2012) SED_Sustainable energy design, ListLabTrento
Nava C., (2012), Edifici Sostenibili. Particolari Costruttivi (MANUALE), DEI ed., Roma
Verganti R. (2009), Design-Driven Innovation, Rizzoli etas, Milano

Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Via dell'Università, 25 (già Salita Melissari) - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Instagram

PRIVACY - NOTE LEGALI - ELENCO SITI TEMATICI - ATTI DI NOTIFICA