Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

Storia dell'architettura moderna

Corso Scienze dell'architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2015/2016
Crediti 6.00
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/18
Anno Secondo anno
Unità temporale Primo semestre
Ore aula 60
Attività formativa Attività formative di base

Canale Unico

Docente FRANCESCA PASSALACQUA
Obiettivi L’insegnamento intende fornire agli studenti le conoscenze e gli strumenti per l’interpretazione e l’analisi critica dell’architettura italiana ed europea dal Quattrocento al Settecento attraverso lo studio parallelo dei processi evolutivi generali e degli aspetti fondamentali riguardanti movimenti culturali, singole personalità e opere. In questo contesto l’evoluzione e la trasformazione del linguaggio architettonico sarà analizzato in rapporto con la cultura storico-artistica, tecnica e urbana.
Programma
Corso di Studio SCIENZE DELL’ARCHITETTURA
Codice insegnamento
Docente FRANCESCA PASSALACQUA
Insegnamento STORIA DELL’ARCHITETTURA MODERNA
Ambito disciplinare STORIA DELL’ARCHITETTURA
Settore Scientifico Disciplinare ICAR 18
Numero di CFU 6
Ore di insegnamento 60
Anno di Corso SECONDO
Semestre PRIMO

Descrizione sintetica dell’insegnamento e obiettivi formativi
L’insegnamento intende fornire agli studenti le conoscenze e gli strumenti per l’interpretazione e l’analisi critica dell’architettura italiana ed europea dal Quattrocento al Settecento attraverso lo studio parallelo dei processi evolutivi generali e degli aspetti fondamentali riguardanti movimenti culturali, singole personalità e opere. In questo contesto l’evoluzione e la trasformazione del linguaggio architettonico sarà analizzato in rapporto con la cultura storico-artistica, tecnica e urbana.
Prerequisiti
Prerequisito fondamentale è la conoscenza della storia dell’architettura antica e medievale.
Programma del corso
Le origini del Rinascimento in Italia. L’esperienza del gotico: i cantieri urbani, l’architettura degli ordini mendicanti. Firenze e Filippo Brunelleschi. Palazzi e urbanistica: Pienza, Urbino, Firenze e Ferrara. Leon Battista Alberti trattatista e architetto. Filerete e Leonardo da Vinci.
Il Rinascimento maturo
Donato Bramante: il pittore – architetto. Raffaello Sanzio, Baldassare Peruzzi, Antonio da Sangallo il Giovane e Giulio Romano. Michelangelo Buonarroti: lo scultore- architetto. Verona e Venezia: Sansovino e Sanmicheli e Andrea Palladio. Iacopo Barozzi detto il Vignola e Sebastiano Serlio e i trattatisti del Cinquecento.
L’esperienza del Rinascimento in Europa
La Francia: Pierre Lescot, Philibert de l’Orme e Jean Bullant. La Spagna, la Germania, i Paesi Bassi e l’Europa orientale. L’Inghilterra e lo sviluppo della prodigy house. La figura di Inigo Jones.
Il primo Seicento: la tradizione architettonica e l’eredità del CinquecentoRoma: da Sisto V a Paolo V. Chiese e palazzi: tipologie e linguaggio. Roma: Carlo Maderno. L’architettura fuori Roma.
L’età del barocco. Retorica e mecenatismo. Gian Lorenzo Bernini, Francesco Borromini e Pietro da Cortona.
Le correnti architettoniche del Seicento in ItaliaRoma: Carlo Rainaldi, Martino Longhi il Giovane, Vincenzo della Greca, Antonio del Grande e Giovanni Antonio de’ Rossi. L’architettura fuori Roma. Venezia: Baldassarre Longhena; Firenze e Napoli: Silvani e Fanzago
Le correnti architettoniche della prima metà del Settecento in ItaliaClassicismo, neoborrominismo e rococò. Roma: da Carlo Fontana a Ferdinando Fuga e Luigi Vanvitelli. L’Italia settentrionale: Genova, Milano, Bologna e Venezia. Il Piemonte: Guarino Guarini, Filippo Juvarra, Bernardo Vittone. Napoli e Sicilia
Classicismo, Barocco e Rococò nel resto d’EuropaFrancia: il rococò. Austria, Germania e Boemia: Fischer von Erlach, Hildebrandt, Santini Nichel, i Dientzenhofer, Neumann e Asam. Inghilterra: Wren, Talman, Vanbrugh, Haksmoor, Archer e Gibbs. Spagna e Portogallo. L’urbanistica: l’influenza di Roma; Versailles; la place royale; la Londra di Christopher Wren; regolamenti edilizi tra prassi e codificazione.
Origini e sviluppo del Neoclassicismo nel XVIII secoloL’influenza di Roma: Lord Burlington e William Kent, Piranesi, William Chambers, Robert Adam, George Dance il giovane, Giacomo Quarenghi, John Soane. Le origini del Neoclassicismo in Francia: Soufflot e S. Geneviève, Peyre e de Wailly, Ledoux. La tradizione neoclassica nel resto d’Europa: Italia, Germania, Polonia, Scandinavia, Russia. Stati Uniti: Thomas Jefferson, Bulfinch e Latrobe. L’urbanistica: il contributo dell’Illuminismo francese; teoria e pratica a Londra; Bath, Dublino, Edimburgo; San Pietroburgo e Lisbona; America Settentrionale.

Risultati attesi (acquisizione di conoscenze da parte dello studente)
Il corso mira a far acquisire allo studente le conoscenze necessarie per poter comprendere i caratteri della storia dell’architettura in un periodo compreso tra la fine del Trecento e la metà del XVIII secolo attraverso lo studio delle più importanti protagonisti di questo periodo storico
Tipologia delle attività formative
Lezioni e le esercitazioni si svolgeranno in aula secondo l’orario didattico dell’a.a. 2014-2015.
Lavoro autonomo dello studente
Al di fuori delle ore di didattica frontale erogata lo studente dovrà approfondire i temi trattati a lezione attraverso lo studio dei testi specificati in bibliografia
Modalità di verifica dell’apprendimento
Si prevedono verifiche di apprendimento attraverso alcune prove in itinere (scritte o orali).
Materiale didattico consigliato
Bibliografia di riferimento (max 5 testi)
D. Watkin, Storia dell’Architettura Occidentale, Bologna, Zanichelli, 2007 (terza edizione), pp. 185-416.
L. H. Heydenreich, Il primo Rinascimento. Arte Italiana. 1400-1460, BUR Arte, Milano, 2003, pp. 1-116; 359-370 [escluse le parti specialistiche di pittura e scultura]
W. Lotz, Architettura in Italia. 1500-1600, Rizzoli, Milano, 2002.
R. Wittkower, Principi architettonici dell’età dell’Umanesimo, Einaudi, Torino, 1964, pp. 6-97.
R. Wittkower, Arte e architettura in Italia. 1600-1750, Torino Einaudi, 1993 (I ed. inglese 1958) [escluse le parti specialistiche di pittura e scultura].







Testi docente Bibliografia di riferimento (max 5 testi)
D. Watkin, Storia dell’Architettura Occidentale, Bologna, Zanichelli, 2007 (terza edizione), pp. 185-416.
L. H. Heydenreich, Il primo Rinascimento. Arte Italiana. 1400-1460, BUR Arte, Milano, 2003, pp. 1-116; 359-370 [escluse le parti specialistiche di pittura e scultura]
W. Lotz, Architettura in Italia. 1500-1600, Rizzoli, Milano, 2002.
R. Wittkower, Principi architettonici dell’età dell’Umanesimo, Einaudi, Torino, 1964, pp. 6-97.
R. Wittkower, Arte e architettura in Italia. 1600-1750, Torino Einaudi, 1993 (I ed. inglese 1958) [escluse le parti specialistiche di pittura e scultura].
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria Si
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Salita Melissari - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Google+

PRIVACY - NOTE LEGALI