Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA I

Corso Scienze dell'architettura
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2015/2016
Crediti 8
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/14
Anno Primo anno
Unità temporale Secondo semestre
Ore aula 80
Attività formativa Attività formative caratterizzanti

Canale unico

Erogazione 65NL7 COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA I in Architettura LM-4 c.u. RUSSO ANTONELLO
Docente Antonello RUSSO
Obiettivi N.D.
Programma Corso di Studio: Architettura
Codice insegnamento
Docente: Antonello Russo
Insegnamento: Composizione Arch. 1
Ambito disciplinare
SSD Icar14
Numero di CFU: 6
Ore di insegnamento: 60
Anno di Corso: I


Descrizione sintetica dell’insegnamento e obiettivi formativi
Il corso si propone l’obiettivo di avviare lo studente ad una meditata e consequenziale comprensione dei processi di costruzione della forma finalizzati alla pratica del progetto di architettura. Lezioni teoriche ed esercitazioni sono orientate ad accompagnare ad una propedeutica appropriazione delle operazioni legate alla composizione del manufatto per una personale interpretazione delle sue modalità costruttive.
Prerequisiti
Fondamenti di disegno

Programma del corso
Il corso si propone l’obiettivo di avviare lo studente ad una meditata e consequenziale comprensione dei processi di costruzione della forma finalizzati alla pratica del progetto di architettura. Lezioni teoriche ed esercitazioni sono orientate ad accompagnare ad una propedeutica appropriazione delle operazioni legate alla composizione del manufatto per una personale interpretazione delle sue modalità costruttive.
Una serie di lezioni sulle correnti che si sono susseguite nel Novecento associate alla lettura circostanziata di alcune opere dei maestri del Movimento Moderno definiranno l’implacato teorico del percorso tematico.
Tre esercitazioni definiranno la metrica temporale dell’intero corso:
la prima di esse verte sulla elaborazione da parte di ogni singolo studente di 4 disegni leggibili in serie eseguiti con tecnica libera. Gli elaborati dovranno rappresentare l’evolversi di una o più operazioni compositive tenendo conto di una possibile lettura in sequenza e di una lettura autonoma del singolo elaborato;
la seconda esercitazione verte sulla progettazione di un padiglione a-funzionale di m9x9x9. Esso sarà restituito con un plastico in scala 1:50 in cartoncino o poliplat bianco accompagnato con una serie di elaborati eseguiti in scala opportuna a riga e squadra;
la terza esercitazione è finalizzata alla progettazione di una casa unifamiliare collocata in lotti autonomi collocati in un tessuto la cui planimetria è fornita dalla docenza. L’unità residenziale è destinata ad un nucleo familiare di riferimento scelto dallo studente in grado di interpretare le attuali esigenze della realtà abitativa contemporanea che individua nella progressiva dissoluzione del nucleo familiare una polverizzazione infinita di molteplici formazioni. Tale dimensione connessa all’innalzamento dei mezzi di comunicazione a luoghi terminali di controllo del potere e all’innesto del tele-lavoro come spazio necessario e riconoscibile del perimetro domestico stabilisce nel nucleo residenziale, nella casa, il fulcro terminale delle modificazioni urbane impresse dalla società postindustriale.
L’esperienza progettuale propone una riflessione sulle spazialità confluenti nell’alloggio con una attenzione specifica ai luoghi destinati alla cura e al benessere del corpo, intesi, di solito, come prolungamento dell’area servizi oltre alla riproposizione nell’ambiente domestico della presenza del verde come luogo autonomo posto all’interno e/o all’esterno del dello spazio abitativo. Il progetto sarà elaborato dallo studente in forma individuale.

Risultati attesi (acquisizione di conoscenze da parte dello studente)
Acquisizione conoscenze su:
Composizione e tempo
Le azioni del comporre
L’evoluzione delle tematiche abitative nel corso del Novecento
La casa: esempi di opere. Il Movimento Moderno
La casa: l’esperienza italiana del Novecento
La casa: esempi contemporanei
Il disegno come pratica di rappresentazione
le “scale” del progetto
La tipologia
Il luogo

Tipologia delle attività formative
Lezioni (30 ore):
Esercitazioni (20 ore):
Attività pratiche (10 ore):

Lavoro autonomo dello studente
Le esercitazioni saranno realizzate solo parzialmente in aula sotto la visione della docenza che darà le indicazioni per lo svolgimento del lavoro da completare a casa e consegnare in specifiche date comunicate durante il corso.
Modalità di verifica dell’apprendimento
Le tematiche affrontate nelle lezioni saranno finalizzate alla realizzazione di una serie di consegne preliminari per la discussione di un pre-esame in una data da concordare con la docenza. Esso sarà orientato a verificare il livello di attenzione e di ricezione dello studente delle tematiche affrontate basandosi sulla discussione degli elaborati relativi alle esercitazioni preliminari e su un colloquio orale relativo ai testi esposti nella bibliografia di riferimento. L’esame finale verte sulla valutazione della esercitazione finale comparata con gli esiti ottenuti nel pre-esame disposto alla fine del primo semestre.


Testi docente
Bibliografia di riferimento
-Kenneth Frampton, Storia dell’Architettura Moderna, Zanichelli Editore, Bologna 1993
-Le Corbusier, Verso una architettura, Longanesi, Milano 1973
-Franco Purini, Comporre l’Architettura, Edizioni Laterza, Roma-Bari 2000.
-Franco Cervellini, Renato Partenope (a cura di), Franco Purini. Una lezione sul disegno, Gangemi editore, Reggio Calabria 1996
-Pierluigi Nicolin, La verità in Architettura. Il pensiero di un’altra modernità, Quodlibet Abitare, Macerata 2012


Sitografia di riferimento
www.europaconcorsi.com

Altro materiale didattico
-Antonello Russo con Maria Carmela Perri, Sequenze Didattiche, Iiriti, Reggio Calabria 2012
-Antonello Russo, Dall’immagine all’etica. Riflessioni sull’abitare urbano, Gangemi, Roma 2012
-Maurizio Oddo, Moduloquattro. Spazio Misura Struttura, EUno Edizioni, Leonforte 2012

Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No
Docente ANTONELLO RUSSO
Obiettivi N.D.
Programma Corso di Studio: Scienze dell'Architettura
Codice insegnamento
Docente: Antonello Russo
Insegnamento: Composizione Arch. 1
Ambito disciplinare
SSD Icar14
Numero di CFU: 8
Ore di insegnamento: 80
Anno di Corso: I


Descrizione sintetica dell’insegnamento e obiettivi formativi
Il corso si propone l’obiettivo di avviare lo studente ad una meditata e consequenziale comprensione dei processi di costruzione della forma finalizzati alla pratica del progetto di architettura. Lezioni teoriche ed esercitazioni sono orientate ad accompagnare ad una propedeutica appropriazione delle operazioni legate alla composizione del manufatto per una personale interpretazione delle sue modalità costruttive.
Prerequisiti
Fondamenti di disegno

Programma del corso
Il corso si propone l’obiettivo di avviare lo studente ad una meditata e consequenziale comprensione dei processi di costruzione della forma finalizzati alla pratica del progetto di architettura. Lezioni teoriche ed esercitazioni sono orientate ad accompagnare ad una propedeutica appropriazione delle operazioni legate alla composizione del manufatto per una personale interpretazione delle sue modalità costruttive.
Una serie di lezioni sulle correnti che si sono susseguite nel Novecento associate alla lettura circostanziata di alcune opere dei maestri del Movimento Moderno definiranno l’implacato teorico del percorso tematico.
Tre esercitazioni definiranno la metrica temporale dell’intero corso:
la prima di esse verte sulla elaborazione da parte di ogni singolo studente di 4 disegni leggibili in serie eseguiti con tecnica libera. Gli elaborati dovranno rappresentare l’evolversi di una o più operazioni compositive tenendo conto di una possibile lettura in sequenza e di una lettura autonoma del singolo elaborato;
la seconda esercitazione verte sulla progettazione di un padiglione a-funzionale di m9x9x9. Esso sarà restituito con un plastico in scala 1:50 in cartoncino o poliplat bianco accompagnato con una serie di elaborati eseguiti in scala opportuna a riga e squadra;
la terza esercitazione è finalizzata alla progettazione di una casa unifamiliare collocata in lotti autonomi collocati in un tessuto la cui planimetria è fornita dalla docenza. L’unità residenziale è destinata ad un nucleo familiare di riferimento scelto dallo studente in grado di interpretare le attuali esigenze della realtà abitativa contemporanea che individua nella progressiva dissoluzione del nucleo familiare una polverizzazione infinita di molteplici formazioni. Tale dimensione connessa all’innalzamento dei mezzi di comunicazione a luoghi terminali di controllo del potere e all’innesto del tele-lavoro come spazio necessario e riconoscibile del perimetro domestico stabilisce nel nucleo residenziale, nella casa, il fulcro terminale delle modificazioni urbane impresse dalla società postindustriale.
L’esperienza progettuale propone una riflessione sulle spazialità confluenti nell’alloggio con una attenzione specifica ai luoghi destinati alla cura e al benessere del corpo, intesi, di solito, come prolungamento dell’area servizi oltre alla riproposizione nell’ambiente domestico della presenza del verde come luogo autonomo posto all’interno e/o all’esterno del dello spazio abitativo. Il progetto sarà elaborato dallo studente in forma individuale.

Risultati attesi (acquisizione di conoscenze da parte dello studente)
Acquisizione conoscenze su:
Composizione e tempo
Le azioni del comporre
L’evoluzione delle tematiche abitative nel corso del Novecento
La casa: esempi di opere. Il Movimento Moderno
La casa: l’esperienza italiana del Novecento
La casa: esempi contemporanei
Il disegno come pratica di rappresentazione
le “scale” del progetto
La tipologia
Il luogo

Tipologia delle attività formative
Lezioni (40 ore):
Esercitazioni (20 ore):
Attività pratiche (20 ore):

Lavoro autonomo dello studente
Le esercitazioni saranno realizzate solo parzialmente in aula sotto la visione della docenza che darà le indicazioni per lo svolgimento del lavoro da completare a casa e consegnare in specifiche date comunicate durante il corso.
Modalità di verifica dell’apprendimento
Le tematiche affrontate nelle lezioni saranno finalizzate alla realizzazione di una serie di consegne preliminari per la discussione di un pre-esame in una data da concordare con la docenza. Esso sarà orientato a verificare il livello di attenzione e di ricezione dello studente delle tematiche affrontate basandosi sulla discussione degli elaborati relativi alle esercitazioni preliminari e su un colloquio orale relativo ai testi esposti nella bibliografia di riferimento. L’esame finale verte sulla valutazione della esercitazione finale comparata con gli esiti ottenuti nel pre-esame disposto alla fine del primo semestre.

Testi docente Bibliografia di riferimento
-Kenneth Frampton, Storia dell’Architettura Moderna, Zanichelli Editore, Bologna 1993
-Le Corbusier, Verso una architettura, Longanesi, Milano 1973
-Franco Purini, Comporre l’Architettura, Edizioni Laterza, Roma-Bari 2000.
-Franco Cervellini, Renato Partenope (a cura di), Franco Purini. Una lezione sul disegno, Gangemi editore, Reggio Calabria 1996
-Pierluigi Nicolin, La verità in Architettura. Il pensiero di un’altra modernità, Quodlibet Abitare, Macerata 2012


Sitografia di riferimento
www.europaconcorsi.com

Altro materiale didattico
-Antonello Russo con Maria Carmela Perri, Sequenze Didattiche, Iiriti, Reggio Calabria 2012
-Antonello Russo, Dall’immagine all’etica. Riflessioni sull’abitare urbano, Gangemi, Roma 2012
-Maurizio Oddo, Moduloquattro. Spazio Misura Struttura, EUno Edizioni, Leonforte 2012
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Via dell'Università, 25 (già Salita Melissari) - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Instagram

PRIVACY - NOTE LEGALI - ELENCO SITI TEMATICI