Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

FONDAMENTI DI MICROBIOLOGIA GENERALE E DI INDUSTRIE AGRARIE

Corso SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE
Curriculum Curriculum unico
Orientamento UNICO
Anno Accademico 2015/2016

Modulo: FONDAMENTI DI MICROBIOLOGIA GENERALE

Corso SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE
Curriculum Curriculum unico
Orientamento UNICO
Anno Accademico 2015/2016
Crediti 5
Settore Scientifico Disciplinare AGR/16
Anno Secondo anno
Unità temporale Primo semestre
Ore aula 50
Attività formativa Attività formative affini ed integrative

Canale Unico

Docente ANDREA DOMENICO CARIDI
Obiettivi Il modulo Fondamenti di microbiologia generale ha il compito di fornire, anche mediante svolgimento di attività didattiche in laboratorio, specifiche conoscenze di base sul mondo dei microrganismi, sotto l’aspetto dell’organizzazione cellulare, metabolica e genetica. Gli studenti apprenderanno, inoltre, alcuni aspetti applicativi della microbiologia generale, tra cui il riconoscimento dei microrganismi mediante osservazione microscopica, la loro colorazione, la loro corretta manipolazione, la preparazione dei substrati di crescita. In tutte le esercitazioni di laboratorio sarà data adeguata enfasi alle strategie da porre in essere per operare in condizioni di massima sicurezza.Acquisizione di specifiche competenze teoriche e operative. Acquisizione di specifiche competenze applicative. Valutazione e interpretazione dei dati sperimentali propri dei settori scientifico-disciplinari coinvolti; capacità di operare in sicurezza in laboratorio. Comunicazione verbale, scritta e informatica; elaborazione e presentazione di dati sperimentali; capacità di lavorare in gruppo; trasmissione e divulgazione dell'informazione su temi propri dei settori scientifico-disciplinari coinvolti. Capacità di sviluppare e approfondire ulteriori specifiche competenze, con riferimento a: consultazione di materiale bibliografico, consultazione di banche dati e altre informazioni in rete, capacità di apprendere come programmare e realizzare specifici progetti di ricerca su temi propri dei settori scientifico-disciplinari coinvolti.
Programma Lezione introduttiva: presentazione dei contenuti del programma, del testo di riferimento suggerito e delle modalità di valutazione adottate (1 ora)
La cellula, la sua origine e la sua evoluzione: generalità e origine della vita; architettura cellulare; l’albero della vita; differenze tra cellule di procarioti ed eucarioti (4 ore)
Le tecniche microscopiche: generalità, cenni di storia della microscopia; teoria alla base delle tecniche microscopiche; i principali microscopi ottici; principali tecniche di preparazione dei campioni per l’osservazione al microscopio ottico (4 ore)
Morfologia e citologia dei microrganismi: generalità, dimensioni e morfologia delle cellule batteriche; struttura della cellula: membrana citoplasmatica, parete cellulare e divisione della cellula, membrana periplasmatica dei batteri Gram-negativi, strato S, capsula e strato mucoso, appendici associate alla parete cellulare; il movimento della cellula batterica; il citoplasma; l’organizzazione cellulare nel regno dei funghi (9 ore)
Nutrizione e isolamento in coltura pura dei microrganismi: generalità; gruppi nutrizionali; terreni colturali; isolamento di microrganismi in coltura pura (4 ore)
Crescita microbica e conservazione del microrganismi: generalità sulla curva di crescita microbica; descrizione e velocità della crescita microbica; misurazione della crescita microbica: metodi diretti e indiretti; richieste ambientali per la crescita microbica; endospora batterica: generalità, sporulazione e germinazione; le fasi della sporificazione; dormienza, germinazione e resistenza delle endospore batteriche; fattori della sporificazione; implicazioni ambientali, sanitarie e tecnologiche della produzione di spore; aspetti applicativi della sporificazione; metabolismo secondario associato alla sporulazione; conservazione delle colture microbiche (8 ore)
Il controllo dei microrganismi: agenti fisici, chimici e farmacologici (4 ore)
Genetica batterica: trasferimenti genetici orizzontali (2 ore)
Virologia: batteriofagi; trasduzione (2 ore)
Lezione conclusiva: verifica dell’efficacia didattica del ciclo di lezioni frontali e dibattito su tematiche di ampio respiro connesse; svolgimento di un test di prova analogo a quello che sarà somministrato in sede d’esame; presentazione del programma delle esercitazioni (1 ora)
Esercitazione: metodologie e tecniche di base in microbiologia finalizzate a garantire asepsi e antisepsi in tutte le fasi di lavoro in laboratorio; metodologie e tecniche di base in microscopia ottica finalizzate a garantire i migliori risultati perseguibili con le attrezzature disponibili (1 ora)
Esercitazione: esecuzione della tecnica di preparazione di vetrini di colture pure di batteri e lieviti per l’osservazione a fresco mediante obiettivi 10x, 40x e 100x; riconoscimento delle differenze strutturali tra procarioti ed eucarioti rilevabili al microscopio composto e a contrasto di fase (1 ora)
Esercitazione: preparazione di colture batteriche per l’osservazione al microscopio ottico della loro capacità di muoversi mediante vetrino di Kock; riconoscimento dei ceppi mobili (1 ora)
Esercitazione: esecuzione della colorazione di Gram; osservazione al microscopio mediante obiettivo 100x dei preparati ottenuti; riconoscimento dei batteri Gram+ e Gram-; identificazione degli eventuali difetti di ciascun vetrino (2 ore)
Esercitazione: esecuzione del ciclo completo di sterilizzazione in autoclave di substrati di crescita; preparazione di piastre Petri contenenti substrati solidi (3 ore)
Esercitazione: esecuzione della tecnica di striscio in substrato solido mediante ansa sterile per l’isolamento dei microrganismi in coltura pura (1 ora)
Esercitazione: esecuzione della colimetria in campioni di acqua potabile mediante filtrazione in membrane di acetato di cellulosa e semina in substrato solido (2 ore)
TOTALE : 50 ore
Testi docente Biavati B., Sorlini C. - Microbiologia generale e agraria. Seconda edizione. Casa Editrice Ambrosiana (MI), 2012.
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta Si
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato

Modulo: FONDAMENTI DI INDUSTRIE AGRARIE

Corso SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE
Curriculum Curriculum unico
Orientamento UNICO
Anno Accademico 2015/2016
Crediti 4
Settore Scientifico Disciplinare AGR/15
Anno Secondo anno
Unità temporale Primo semestre
Ore aula 40
Attività formativa Attività formative affini ed integrative

Canale Unico

Docente ANTONIO MINCIONE
Obiettivi L’obiettivo del modulo Fondamenti di industrie agrarie è di fornire conoscenze sull’industria olearia, enologica e lattiero-casearia, relativamente alle materie prime utilizzate ed ai sistemi di estrazione dell’olio, di vinificazione e di caseificazione. Le nozioni apprese conferiscono allo studente uno strumento integrato di verifica e di intervento per le specifiche filiere di produzione. Le attività di lezione frontale sono integrate da esercitazioni pratico-applicative su temi rilevanti per la preparazione professionale dell’allievo.Acquisizione di specifiche competenze teoriche e operative. Acquisizione di specifiche competenze applicative. Valutazione e interpretazione dei dati sperimentali propri dei settori scientifico-disciplinari coinvolti; capacità di operare in sicurezza in laboratorio. Comunicazione verbale, scritta e informatica; elaborazione e presentazione di dati sperimentali; capacità di lavorare in gruppo; trasmissione e divulgazione dell'informazione su temi propri dei settori scientifico-disciplinari coinvolti. Capacità di sviluppare e approfondire ulteriori specifiche competenze, con riferimento a: consultazione di materiale bibliografico, consultazione di banche dati e altre informazioni in rete, capacità di apprendere come programmare e realizzare specifici progetti di ricerca su temi propri dei settori scientifico-disciplinari coinvolti.
Programma 1. Lezione introduttiva. Presentazione del corso, dei suoi contenuti, dei testi di riferimento suggeriti e delle modalità di valutazione adottate.
2. La materia prima dell'industria olearia e composizione dell’olio di oliva: maturazione, raccolta, trasporto e conservazione delle olive. Costituenti principali dell’olio di oliva: acidi grassi, trigliceridi, componenti minori saponificabili ed insaponificabili.
3. Cenni di industria di estrazione dell'olio dalle olive. Lavaggio, cernita e molitura delle olive; gramolatura, spremitura e centrifugazione dell'olio.
4. Difetti, alterazioni, trattamenti e tutela dell’olio di oliva. Difetti, irrancidimento idrolitico, irrancidimento ossidativo, depurazione, rettificazione. Classificazione merceologica degli oli di oliva.
5. Sottoprodotti dell’industria olearia. Sansa, estrazione dell’olio dalla sansa. Acque di vegetazione: composizione e smaltimento.
6. Cenni di industria degli oli di semi. Tecnologia di estrazione, principali caratteristiche di alcuni oli di semi.
7. Esercitazione. Principi metodologici e comuni procedure di base per il controllo di qualità dell'olio.
8. La materia prima dell'industria enologica. Costituzione dell'uva. Maturazione e raccolta dell'uva. Cenni sul ruolo tecnologico dei componenti dell'uva.
9. La vinificazione. La fermentazione alcolica, chimismo e prodotti principali della fermentazione alcolica. Tecnica e controllo della fermentazione alcolica.
10. Cenni di industria enologica. Vinificazione in rosso, in bianco e con macerazione carbonica. Altre fermentazioni: f. malolattica, f. maloalcolica.
11. Cure, gestione, difetti ed alterazioni dei vini. Svinatura, colmature e travasi. Ruolo dell'anidride solforosa in enologia. Difetti ed alterazioni dei vini. Imbottigliamento ed invecchiamento dei vini.
12. Esercitazione. Principi metodologici e comuni procedure di base per il controllo di qualità del vino.
13. La materia prima dell'industria lattiero-casearia. Caratteristiche chimico-fisiche del latte. Glucidi, lipidi e protidi del latte. Componenti minori del latte. Gestione e trattamento del latte alimentare.
14. La coagulazione del latte. Coagulazione termica, acida e presamica.
15. Cenni di industria casearia. Classificazione dei formaggi. Formaggi a pasta molle, a pasta dura ed a pasta filata. Maturazione e stagionatura dei formaggi. Difetti ed alterazioni dei formaggi.
16. Cenni sui derivati del latte. Ricotta, crema, mascarpone e burro.
17. Esercitazione. Principi metodologici e comuni procedure di base per il controllo di qualità dei prodotti caseari.
Testi docente Materiale didattico reso disponibile dal docente durante il corso e sulla pagina personale del sito istituzionale.

Testi di riferimento e di consultazione:
• Sciancalepore V. (1998)- Industrie Agrarie - olearia, enologica, lattiero-casearia. UTET, Torino
• Salvadori del Prato O. (2009) - I minicaseifici aziendali. Edagricole, Bologna
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta Si
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento

Elenco dei ricevimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti del docente: Antonio Mincione
Il docente riceve, in periodo di lezioni, il giovedì dalle ore 10.00 alle 11.30 presso il proprio studio (Torre 3 - 5°piano - Cittadella Universitaria). E' gradito preavviso via e-mail.
Nessun avviso pubblicato
Salita Melissari - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Google+

PRIVACY - NOTE LEGALI