Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO I

Corso GIURISPRUDENZA
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2016/2017
Crediti 9
Settore Scientifico Disciplinare IUS/01
Anno Primo anno
Unità temporale Secondo semestre
Ore aula 54
Attività formativa Attività formative di base

Canale: A-L

Docente GIOVANNI D'AMICO
Collaboratore ANGELO VIGLIANISI FERRARO
Obiettivi Il corso è finalizzato a far acquisire agli studenti i fondamenti del diritto privato. Ciò avverrà sia attraverso il trasferimento di nozioni utili per l’acquisizione del linguaggio tecnico-giuridico, sia mediante l’analisi degli elementi invarianti della normatività (soggetto, oggetto, fatto, comportamento). Una grande attenzione verrà riservata allo studio dell'efficacia giuridica e alle trasformazioni delle situazioni giuridiche.Lo studio del negozio e del contratto in generale rappresenterà lo spazio di applicazione dei principi acquisiti e una conferma della metodologia
Programma CONTENUTI :

Il fenomeno giuridico. Il diritto privato nel sistema generale dell’ordinamento giuridico.

La norma giuridica. Le fonti del diritto. L’interpretazione dei testi normativi. L’analogia. L’efficacia della legge nel tempo e nello spazio.

Le situazioni giuridiche. Concetto di situazione giuridica e classificazione delle situazioni giuridiche. Diritto soggettivo, aspettativa, status, dovere, obbligo, soggezione, onere. Prescrizione e decadenza. Le trasformazioni giuridiche e i vari tipi di efficacia : efficacia innovativa, dichiarativa e preclusiva.

Il soggetto giuridico. Capacità giuridica e capacità di agire ; legittimazione a ricevere e
legittimazione ad agire . La persona fisica. I diritti della personalità. Le persone giuridiche. Le
associazioni non riconosciute. I comitati.

L’oggetto giuridico. Cose e beni in senso giuridico. Il patrimonio. Categorie di beni. Beni pubblici. Universalità patrimoniali. Pertinenze. Frutti.

I fatti giuridici. Il comportamento : concetto e distinzioni (comportamenti materiali e immateriali, attuosi ed inattuosi; dichiarazioni di scienza; dichiarazioni di volontà negoziali e non negoziali). La prova dei fatti giuridici.

Diritto di famiglia. - Famiglia legittima e famiglia di fatto. Matrimonio civile e matrimonio concordatario. Invalidità del matrimonio. Matrimonio simulato. Matrimonio putativo. Diritti e doveri nascenti dal matrimonio. Rapporti personali tra i coniugi. I regimi patrimoniali della famiglia. Azienda coniugale e impresa familiare. La separazione personale. Lo scioglimento del matrimonio. La filiazione e la potestà. L'adozione e l'affidamento dei minori.

Successioni - Fenomeno successorio, delazione, vocazione ereditaria. Capacità di succedere.
Accettazione e rinuncia all'eredità. Rappresentazione, accrescimento, separazione ereditaria,
petizione dell'eredità. Eredità giacente. Successione necessaria. Successione legittima. Successione testamentaria. La divisione ereditaria. La collazione. Le donazioni.

Proprietà e diritti reali. - La proprietà : contenuto e limiti. Pluralità di statuti e contenuto minimo. La proprietà edilizia e le norme urbanistiche. L'espropriazione. La proprietà agraria. Modi di acquisto della proprietà e azioni di difesa. Diritti reali di godimento su cosa altrui. Comunione. Condominio degli edifici. Multiproprietà. Possesso e detenzione. Effetti del possesso. Azioni a tutela del possesso.
Testi docente Uno dei seguenti Manuali (a scelta dello studente):

TORRENTE, Manuale di diritto privato 21, Milano, Giuffré, ultima edizione

TRABUCCHI, Istituzioni di diritto civile 46, Padova, Cedam, ultima edizione

PERLINGIERI, Manuale di diritto civile 7, Napoli, E.S.I., 2014

Gli studenti non frequentanti sono tenuti ad integrare lo studio del Manuale con i seguenti testi :

A. FALZEA, Capacità, Efficacia giuridica, Fatto giuridico, Manifestazione, Voci estratte dall’Enciclopedia del diritto. Edizione ad uso degli studenti, Milano, Giuffrè, 1999:
- Capacità: da par. 2 a par. 5 e par. 12 ( da pag. 10 a pag. 25 e da pag. 43 a pag. 46);
- Efficacia giuridica: da par. 31 a par. 41 e da par. 47 a par. 57 ( da pag. 470 a pag. 483 e da pag. 488 a pag. 509);
- Fatto giuridico: par.1 e da par. 6 a par. 8 ( da pag. 941 a pag. 944 e da pag. 948 a pag. 950).

G. D’AMICO :
- Clausole generali e controllo del giudice, in Giurisprudenza Italiana, 2011, V, pagg.1704-1713;
- Le situazioni giuridiche soggettive nel pensiero di Rosario Nicolò, in LIPARI (a cura di), Rosario Nicolò (Collana: I Maestri del Diritto Civile), Napoli, E.S.I., 2011, pagg. 147-165

* * *
LO STUDIO DEL MANUALE DEVE ESSERE INTEGRATO CON L’UTILIZZAZIONE DI UN CODICE CIVILE AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITA’ LEGISLATIVE.

LETTURE CONSIGLIATE:
FALZEA, Introduzione alle scienze giuridiche, 6a. ed., Giuffré, Milano, 2008, pagg. 1-255.
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere Si
Prova pratica No
Docente TIZIANA RUMI
Collaboratore ANGELO VIGLIANISI FERRARO
Obiettivi Il corso è finalizzato a far acquisire agli studenti i fondamenti del diritto privato. Ciò avverrà sia attraverso il trasferimento di nozioni utili per l’acquisizione del linguaggio tecnico-giuridico, sia mediante l’analisi degli elementi invarianti della normatività (soggetto, oggetto, fatto, comportamento). Una grande attenzione verrà riservata allo studio dell'efficacia giuridica e alle trasformazioni delle situazioni giuridiche.Lo studio del negozio e del contratto in generale rappresenterà lo spazio di applicazione dei principi acquisiti e una conferma della metodologia
Programma

Il fenomeno giuridico. Il diritto privato nel sistema generale dellordinamento giuridico.

La norma giuridica. Le fonti del diritto. Linterpretazione dei testi normativi. Lanalogia. Lefficacia della legge nel tempo e nello spazio.

Le situazioni giuridiche. Concetto di situazione giuridica e classificazione delle situazioni giuridiche. Diritto soggettivo, aspettativa, status, dovere, obbligo, soggezione, onere. Prescrizione e decadenza. Le trasformazioni giuridiche e i vari tipi di efficacia : efficacia innovativa, dichiarativa e preclusiva.

Il soggetto giuridico. Capacità giuridica e capacità di agire ; legittimazione a ricevere e
legittimazione ad agire . La persona fisica. I diritti della personalità. Le persone giuridiche. Le
associazioni non riconosciute. I comitati.

L'oggetto giuridico. Cose e beni in senso giuridico. Il patrimonio. Categorie di beni. Beni pubblici. Universalità patrimoniali. Pertinenze. Frutti.

I fatti giuridici. Il comportamento : concetto e distinzioni (comportamenti materiali e immateriali, attuosi ed inattuosi; dichiarazioni di scienza; dichiarazioni di volontà negoziali e non negoziali). La prova dei fatti giuridici.

Diritto di famiglia. - Famiglia legittima e famiglia di fatto. Matrimonio civile e matrimonio concordatario. Invalidità del matrimonio. Matrimonio simulato. Matrimonio putativo. Diritti e doveri nascenti dal matrimonio. Rapporti personali tra i coniugi. I regimi patrimoniali della famiglia. Azienda coniugale e impresa familiare. La separazione personale. Lo scioglimento del matrimonio. La filiazione e la potestà. L'adozione e l'affidamento dei minori.

Successioni - Fenomeno successorio, delazione, vocazione ereditaria. Capacità di succedere.
Accettazione e rinuncia all'eredità. Rappresentazione, accrescimento, separazione ereditaria,
petizione dell'eredità. Eredità giacente. Successione necessaria. Successione legittima. Successione testamentaria. La divisione ereditaria. La collazione. Le donazioni.

Proprietà e diritti reali. - La proprietà : contenuto e limiti. Pluralità di statuti e contenuto minimo. La proprietà edilizia e le norme urbanistiche. L'espropriazione. La proprietà agraria. Modi di acquisto della proprietà e azioni di difesa. Diritti reali di godimento su cosa altrui. Comunione. Condominio degli edifici. Multiproprietà. Possesso e detenzione. Effetti del possesso. Azioni a tutela del possesso.
Testi docente Uno dei seguenti Manuali (a scelta dello studente):

TORRENTE, Manuale di diritto privato 22, Milano, Giuffré, 2015

TRABUCCHI, Istituzioni di diritto civile 47, Padova, Cedam, 2015

PERLINGIERI, Manuale di diritto civile 7, Napoli, E.S.I., 2014.

Gli studenti non frequentanti sono tenuti ad integrare lo studio del Manuale con i seguenti testi :

A. FALZEA, Capacità, Efficacia giuridica, Fatto giuridico, Manifestazione, Voci estratte dallEnciclopedia del diritto. Edizione ad uso degli studenti, Milano, Giuffrè, 1999:
- Capacità: da par. 2 a par. 5 e par. 12 ( da pag. 10 a pag. 25 e da pag. 43 a pag. 46);
- Efficacia giuridica: da par. 31 a par. 41 e da par. 47 a par. 57 ( da pag. 470 a pag. 483 e da pag. 488 a pag. 509);
- Fatto giuridico: par.1 e da par. 6 a par. 8 ( da pag. 941 a pag. 944 e da pag. 948 a pag. 950).

G. DAMICO :
- Clausole generali e controllo del giudice, in Giurisprudenza Italiana, 2011, V, pagg.1704-1713;
- Le situazioni giuridiche soggettive nel pensiero di Rosario Nicolò, in LIPARI (a cura di), Rosario Nicolò (Collana: I Maestri del Diritto Civile), Napoli, E.S.I., 2011, pagg. 147-165

* * *
LO STUDIO DEL MANUALE DEVE ESSERE INTEGRATO CON LUTILIZZAZIONE DI UN CODICE CIVILE AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITA LEGISLATIVE.

LETTURE CONSIGLIATE:
FALZEA, Introduzione alle scienze giuridiche, 6a. ed., Giuffré, Milano, 2008, pagg. 1-255.
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere Si
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata

Canale: M-Z

Docente ATTILIO GORASSINI
Collaboratori Pasquale Cuzzola, ROBERTA SILIVESTRO
Obiettivi Il corso è finalizzato a far acquisire agli studenti i fondamenti del diritto privato. Ciò avverrà sia attraverso il trasferimento di nozioni utili per l’acquisizione del linguaggio tecnico-giuridico, sia mediante l’analisi degli elementi invarianti della normatività (soggetto, oggetto, fatto, comportamento). Una grande attenzione verrà riservata allo studio dell'efficacia giuridica e alle trasformazioni delle situazioni giuridiche.Lo studio del negozio e del contratto in generale rappresenterà lo spazio di applicazione dei principi acquisiti e una conferma della metodologia
Programma 1. Il fenomeno giuridico. Diritto e norme. Il diritto privato nel sistema generale. La norma giuridica. Le fonti del diritto privato. L’interpretazione dei testi normativi. La struttura della norma giuridica. L’analogia.
2. Le situazioni giuridiche; classificazione delle situazioni giuridiche. Diritto soggettivo, aspettativa, status, dovere, obbligo, soggezione, onere. Interessi legittimi e interessi collettivi. La tutela delle situazioni giuridiche. Rapporto giuridico e sua attuazione. Esecuzione spontanea ed esecuzione coattiva. La tutela dei diritti. Azione, giudizio e cosa giudicata. Prescrizione e decadenza. Prova dei fatti giuridici. Trascrizione. Le tipologie di prove. L’efficacia e le trasformazioni giuridiche (efficacia innovativa, dichiarativa e preclusiva).
3. Il soggetto giuridico. La persona fisica e le persone giuridiche. Capacità giuridica e capacità di agire; amministrazione di sostegno e incapacità; legittimazione a ricevere e legittimazione ad agire. I diritti della personalità e la tutela della Persona. Famiglie, convivenze e unioni civili.Gli enti collettivi: associazioni e fondazioni. I comitati. Le altre tipologie.
4. L’oggetto giuridico. Cose e beni in senso giuridico. Il patrimonio. Categorie di beni. Universalità patrimoniali. Pertinenze. Frutti. Beni pubblici. I fatti e gli atti giuridici. Classificazione dei fatti giuridici. Il comportamento: concetto e distinzioni (comportamenti materiali e immateriali, attuosi ed inattuosi; dichiarazioni di scienza; dichiarazioni di volontà negoziali e non negoziali). Atti reali e negozi giuridici.
5. Il negozio giuridico e il contratto in generale. L’autonomia privata e l’autonomia negoziale. Concetto di negozio giuridico e distinzioni. Il contratto e l’atto unilaterale patrimoniale tra vivi. Classificazione dei contratti. Elementi essenziali: formazione e conclusione del contratto e sue varianti; volontà, causa,oggetto, forma. Elementi accidentali (condizione, termine, modo). L’efficacia del contratto. Interpretazione ed integrazione del contratto. Clausola penale e caparra. Rappresentanza, contratto per persona da nominare. Contratto a favore di terzi. Simulazione. Responsabilità precontrattuale. L’invalidità del contratto (nullità ed annullabilità). Contratto in frode alla legge, indiretto, fiduciario. Rescissione. Risoluzione
Testi docente L’ultima edizione di uno dei seguenti Manuali (a scelta dello studente):
PERLINGIERI, Manuale di diritto civile, Napoli, ESI
Oppure
TORRENTE, Manuale di diritto privato, Milano, Giuffrè
Oppure
MAZZAMUTO (a cura), Manuale di diritto privato, Torino, Giappichelli
oppure
qualsiasi altro manuale di Diritto privato aggiornato che tratti gli argomenti indicati in programma.
Integrazioni necessarie: FALZEA, Ricerche di teoria generale del diritto e di dogmatica giuridica.Giuffrè, Milano, voll. II (Efficacia giuridica, parte III, sez. II, III e V; Comportamento,§§ 1 e da 12 a 16; Atto reale e negozio giuridico).
Per gli studenti lavoratori o al terzo anno fuori corso non sono richieste le integrazioni e la materia può essere divisa in due parti previo accordo con il docente

Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No
Docente FEDERICA MARIA TESCIONE
Collaboratori Pasquale Cuzzola, ROBERTA SILIVESTRO
Obiettivi Il corso è finalizzato a far acquisire agli studenti i fondamenti del diritto privato. Ciò avverrà sia attraverso il trasferimento di nozioni utili per l’acquisizione del linguaggio tecnico-giuridico, sia mediante l’analisi degli elementi invarianti della normatività (soggetto, oggetto, fatto, comportamento). Una grande attenzione verrà riservata allo studio dell'efficacia giuridica e alle trasformazioni delle situazioni giuridiche.Lo studio del negozio e del contratto in generale rappresenterà lo spazio di applicazione dei principi acquisiti e una conferma della metodologia
Programma 1. Il fenomeno giuridico. Diritto e norme. Il diritto privato nel sistema generale. La norma giuridica. Le fonti del diritto privato. L’interpretazione dei testi normativi. La struttura della norma giuridica. L’analogia.
2. Le situazioni giuridiche; classificazione delle situazioni giuridiche. Diritto soggettivo, aspettativa, status, dovere, obbligo, soggezione, onere. Interessi legittimi e interessi collettivi. La tutela delle situazioni giuridiche. Rapporto giuridico e sua attuazione. Esecuzione spontanea ed esecuzione coattiva. La tutela dei diritti. Azione, giudizio e cosa giudicata. Prescrizione e decadenza. Prova dei fatti giuridici. Trascrizione. Le tipologie di prove. L’efficacia e le trasformazioni giuridiche (efficacia innovativa, dichiarativa e preclusiva).
3. Il soggetto giuridico. La persona fisica e le persone giuridiche. Capacità giuridica e capacità di agire; amministrazione di sostegno e incapacità; legittimazione a ricevere e legittimazione ad agire. I diritti della personalità e la tutela della Persona. Famiglie, convivenze e unioni civili.Gli enti collettivi: associazioni e fondazioni. I comitati. Le altre tipologie.
4. L’oggetto giuridico. Cose e beni in senso giuridico. Il patrimonio. Categorie di beni. Universalità patrimoniali. Pertinenze. Frutti. Beni pubblici. I fatti e gli atti giuridici. Classificazione dei fatti giuridici. Il comportamento: concetto e distinzioni (comportamenti materiali e immateriali, attuosi ed inattuosi; dichiarazioni di scienza; dichiarazioni di volontà negoziali e non negoziali). Atti reali e negozi giuridici.
5. Il negozio giuridico e il contratto in generale. L’autonomia privata e l’autonomia negoziale. Concetto di negozio giuridico e distinzioni. Il contratto e l’atto unilaterale patrimoniale tra vivi. Classificazione dei contratti. Elementi essenziali: formazione e conclusione del contratto e sue varianti; volontà, causa,oggetto, forma. Elementi accidentali (condizione, termine, modo). L’efficacia del contratto. Interpretazione ed integrazione del contratto. Clausola penale e caparra. Rappresentanza, contratto per persona da nominare. Contratto a favore di terzi. Simulazione. Responsabilità precontrattuale. L’invalidità del contratto (nullità ed annullabilità). Contratto in frode alla legge, indiretto, fiduciario. Rescissione. Risoluzione
Testi docente L’ultima edizione di uno dei seguenti Manuali (a scelta dello studente):
PERLINGIERI, Manuale di diritto civile, Napoli, ESI
Oppure
TORRENTE, Manuale di diritto privato, Milano, Giuffrè
Oppure
MAZZAMUTO (a cura), Manuale di diritto privato, Torino, Giappichelli
oppure
qualsiasi altro manuale di Diritto privato aggiornato che tratti gli argomenti indicati in programma.
Integrazioni necessarie: FALZEA, Ricerche di teoria generale del diritto e di dogmatica giuridica.Giuffrè, Milano, voll. II (Efficacia giuridica, parte III, sez. II, III e V; Comportamento,§§ 1 e da 12 a 16; Atto reale e negozio giuridico).
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni


Elenco dei ricevimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti del docente: Attilio Gorassini
I ricevimenti dal mese di ottobre 2017 sono fissati il venerdi' dalle ore 9,00 alle ore 10,30 a Palazzo Zani per tutto il I semestre, tranne eventuale coincidenza con gli esami
  • iL RICEVIMENTO DEL 20 OTTOBRE è SOSPESO PER CONCOMITANTI IMPEGNI SCIENTIFICI Scadenza: 2017-11-09
Ricevimenti del docente: Roberta Silivestro
La Dott.ssa Silivestro riceve ogni martedì alle ore 16,00 presso la stanza Docenti del Lotto D - Feo di Vito.
Ricevimenti del docente: Roberta Silivestro
Il ricevimento della dottoressa silivestro del 4 luglio è sospeso.
Ricevimenti del docente: Roberta Silivestro
I ricevimenti della Dott.ssa Silivestro riprenderanno martedì 2 maggio 2017 presso la stanza docenti del Lotto D - Feo di Vito.
Ricevimenti del docente: Roberta Silivestro
I ricevimenti della dottoressa Silivestro riprenderanno martedì 9 Maggio ore 16 presso la stanza docenti - Feo di Vito.
Ricevimenti del docente: Roberta Silivestro
I ricevimenti della Dott.ssa Silivestro si tengono ogni martedì alle ore 16,00 presso la Sala Riunioni del Lotto D - Feo di Vito.
Ricevimenti del docente: Roberta Silivestro
I ricevimenti della dottoressa Silivestro riprenderanno martedì 16 Maggio ore 16 presso la stanza docenti - feo di Vito.
Ricevimenti del docente: Roberta Silivestro
I ricevimenti della dott.ssa Silivestro sono sospesi.Riprenderanno martedì 29 ore 16,00 presso la stanza Docenti del Lotto D - Feo di Vito.
Ricevimenti del docente: Roberta Silivestro
Il ricevimento della dottoressa Silivestro,previsto per martedì 13 giugno, èsospeso.
Ricevimenti del docente: Roberta Silivestro
Il ricevimento della dottoressa Silivestro previsto per oggi martedì 3 ottobre ore 16 è sospeso.
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Salita Melissari - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Google+

PRIVACY - NOTE LEGALI