Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

STORIA E ANALISI DELL'ARCHITETTURA

Corso Architettura - Restauro
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2016/2017
Crediti 6
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/18
Anno Primo anno
Unità temporale
Ore aula 60
Attività formativa Attività formative affini ed integrative

Canale Unico

Docente MARIA CONCETTA FIORILLO
Obiettivi Partendo dalle basi fondamentali di conoscenza della Storia dell’Architettura acquisite con la laurea triennale, il Corso si propone di approfondirle analizzando la connessione tra Istituzioni religiose, Architettura e Poli Urbani, dall’avvento del Cristianesimo fino al XIX secolo.
Le architetture prodotte dalle Istituzioni religiose hanno avuto, infatti, un ruolo determinante nelle trasformazioni urbane e architettoniche dei centri maggiori e minori dell’Italia e dell’Europa.
Nel corso dei secoli, anche le trasformazioni di questi stessi edifici hanno determinato ancora una volta conseguenze sulle politiche urbane.
Si tratterà in modo generale della nascita e dello sviluppo di conventi, monasteri e abazie, tre tipologie che hanno inciso in modo diverso nelle trasformazioni territoriali e urbane, per passare a trattare in modo approfondito le strutture ospedaliere. II Concilio di Nicea, nel 325 d.C. stabiliva che ogni Vescovato e Monastero dovesse istituire, in ogni città, ospizi per pellegrini, poveri e malati. Ebbe cosi inizio la loro realizzazione, soprattutto nel’Oriente Cristiano. In Occidente, si diffusero soprattutto, grazie alla Regola di San Benedetto: “Infirmorum cura ante omnia et super omnia adhibenda est”, che venne costantemente applicata in tutte le abbazie benedettine. Gli ospedali iniziarono cosi a moltiplicarsi, oltre a quelli nati per volontà di alcuni ordini religiosi; altri invece con caratteristiche più laiche, come ad esempio l’ospedale di S. Spirito in Roma. In Europa, I’Hotel Dieu di Lione, I’Hotel Dieu di Parigi.
Alcuni ospedali costruiti lungo le strade dei luoghi di pellegrinaggio hanno determinato una svolta decisiva nella evoluzione di alcuni centri maggiori, infatti, non solo sono divenuti nuovi principali poli urbani ma, nel corso dei secoli, hanno determinato una crescita urbana intorno ad essi caratterizzata dalla centralità di altrettante importanti architetture.
Questo è il caso dell’ospedale di Santo Spirito in Saxia che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo del Rione Borgo a Roma. Per questo motivo sarà oggetto di studio più approfondito assieme, in modo dettagliato, alle trasformazioni del Rione Borgo..
Programma Allo studente è richiesta la frequenza alle lezioni e alle esercitazioni ed i superamento di un eventuale esonero, finalizzate all'acquisizioni e le informazioni di base e, soprattutto, il metodo di lavoro. Il corso prevede anche l’elaborazione grafica delle trasformazioni del Rione Borgo di Roma e del Complesso dell’Ospedale di Santo Spirito.
Durante l’esame, infine, sarà verificata la capacità di orientarsi criticamente – ossia in maniera ragionata – tra le posizioni storiografiche correnti e tra i diversi testi, la preparazione orale dello studente e il grado di approfondimento dell’esercitazione svolta durante il corso.
Lo studente dovrà dimostrare la conoscenza dello sviluppo complessivo dell’architettura e delle opere descritte in programma e approfondite nel corso delle lezioni. La valutazione sarà integrata anche dall’esito delle esercitazioni e dell’eventuale esonero svolte durante il corso.
Testi docente LEONARDO BENEVOLO, La città nella storia d'Europa, Laterza, 2007

A cura di CLEMENTE MARIGLIANI, Le Piante di Roma delle collezioni private, Tipografia Marina di Anzio, 2007

ADRIANA DELLA VALLE, DANIELA FONDI, CLAUDIO STERPI, Il passetto e il suo borgo nelle immagini del passato (1875-1939), Edizioni Kappa, 1998

FRANCA FEDELI BERNARDINI, ANTONIO IARIA E ALESSANDRA BONFIGLI, L'OSPEDALE DEI PAZZI DI ROMA DAI PAPI AL '900 Lineamenti di assistenza e cura a poveri e dementi - vol. II, Edizioni Dedalo 1994

FLAVIA COLONNA, L' ospedale di Santo Spirito a Roma. Lo sviluppo dell'assistenza e le trasformazioni architettonico-funzionali, Edizioni Quasar, 2009

LAVAGNINO EMILIO, La chiesa di santo spirito in sassia e il mutare del gusto a roma al tempo del concilio di trento, Banco di Santo Spirito, Roma, 1962


LAURA GIGLI, Guide Rionali di Roma Rione XIV – Borgo, Parte 1- 4, Fratelli Palombi Editori, 1994

ANDREA ZANELLA, Guide Rionali di Roma Rione XIV – Borgo, Parte 5, Fratelli Palombi Editori, 1994

Giovanni Tesei Storia, Arte e Leggende del rione Borgo, Ed. Anthropos, 1988
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria Si
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Salita Melissari - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Google+

PRIVACY - NOTE LEGALI