Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

BIOLOGIA VEGETALE

Corso SCIENZE FORESTALI E AMBIENTALI
Curriculum Curriculum unico
Orientamento UNICO
Anno Accademico 2018/2019
Crediti 8
Settore Scientifico Disciplinare BIO/03
Anno Primo anno
Unità temporale Secondo semestre
Ore aula 80
Attività formativa Attività formative di base

Canale unico

Docente FRANCESCO FORESTIERI
Obiettivi Partendo dall'analisi dei caratteri unificanti il mondo vegetale (la cellula vegetale e suoi organuli, tessuti e organi vegetali), la disciplina esamina i processi biologici tipici dei vegetali e analizza la biodiversità del mondo vegetale in generale e in campo alimentare.
Il modulo di Botanica Generale si pone l’obiettivo di far acquisire le conoscenze su struttura e organizzazione dei vegetali a vari livelli: cellula, tessuto e organo; conoscere le funzioni dei diversi compartimenti cellulari ed organuli cellulari, le modalità di divisione cellulare, nonché il ruolo funzionale dei diversi organi che strutturano una pianta e le utilizzazioni che questi hanno a scopo alimentare.
Il modulo di Botanica Sistematica, invece, si pone l’obiettivo di analizzare e studiare la biodiversità presente nel mondo vegetale fornendo allo studente gli elementi cognitivi per essere in grado di riconoscere i principali taxa di vegetali, comprendendone la diversità di forme, di riproduzione e di sviluppo. Tutti i principali gruppi di organismi tradizionalmente inclusi tra i vegetali sono trattati, ma particolare enfasi è data alle piante vascolari per l’importanza applicativa che assumono in campo alimentare.
Acquisizione conoscenze su:
Acquisizione degli strumenti di base per riconoscere e valutare, strutture e funzioni delle piante alimentari. Riconoscere sulla base di caratteri diagnostici dei principali taxa vegetali, e in particolare di quelli di interesse alimentare. Capacità di utilizzare ed organizzare le conoscenze acquisite nel campo della biologia vegetale alle altre materie specialistiche del corso di studio e in particolare a quelle di tipo biologico: agronomia, coltivazioni arboree, genetica, botanica forestale, patologia vegetale, selvicoltura, ecc.
Programma Modulo di Botanica Generale
Introduzione allo studio della biologia vegetale.
Autotrofia ed eterotrofia. Procarioti ed eucarioti.
Citologia.
Forma e struttura della cellula vegetale.
Membrana plasmatica, Citosol, Citoscheletro, Reticolo endoplasmico. Ribosomi, Mitocondri, citoscheletro, Apparato del Golgi, Plastidi: ultrastruttura e differenziamenti. Vacuolo. Nucleo. Parete cellulare: struttura, composizione chimica, modificazioni. Mitosi, meiosi e citodieresi.
Istologia.
Tessuti meristematici. Tessuti parenchimatici. Tessuti di protezione. Tessuti conduttori. Tessuti cribrosi. Tessuti meccanici. Tessuti secretori.
Organografia.
Cenni sulla struttura del tallo. Organografia del cormo. Germinazione del seme.
Fusto. Morfologia ed anatomia. Struttura primaria nelle Pteridofite, Gimnosperme, Monocotiledoni e Dicotiledoni. Struttura secondaria nelle Dicotiledoni. Accrescimento secondario nelle Monocotiledoni. Struttura secondaria nelle Gimnosperme.
Metamorfosi del fusto.
Radice. Morfologia, anatomia. Struttura primaria. Struttura secondaria. Passaggio dalla struttura radicale a quella caulinare. Metamorfosi delle radici.
Foglia. Origine e differenziazione. Morfologia ed anatomia. Metamorfosi della foglia.
Riproduzione e sessualità.
Moltiplicazione vegetativa ed asessuale. Riproduzione sessuale e sue modalità.
Funzioni della cellula vegetale.
Cenni su fotosintesi, piante C3, C4, CAM e respirazione cellulare
Assorbimento e trasporto dell'acqua e dei soluti. Traspirazione. Guttazione.

Modulo di Botanica Sistematica
Sistematica, tassonomia, classificazione, criteri e modelli tassonomici.
Definizione di specie e delle altre categorie sistematiche; regole di nomenclatura.
Evoluzione e filogenesi delle piante; processi di speciazione.
Procarioti
Origine ed evoluzione. Principali specie di interesse agrario e forestale.
Alghe
Struttura cellulare, organizzazione morfologica, metabolismo, riproduzione, cicli biologici, ecologia. Generalità sulla sistematica.
Funghi
Myxomicota. Eumicota: organizzazione morfologica, metabolismo, riproduzione. Sistematica dei principali gruppi di funghi di interesse agrario: Chytridiomycetes, Oomycetes, Zigomycetes, Ascomycetes, Basidiomycetes, Deuteromycetes. Associazioni simbiontiche: Licheni, Micorrize.
Bryophyta
Gametofito, sporofito: morfologia, riproduzione e ciclo biologico. Sistematica. Ecologia, importanza e filogenesi.
Pteridophyta.
Il gametofito, lo sporofito: morfologia, riproduzione e ciclo biologico.
Sistematica: Psilopsida, Licopsida, Sphenopsida, Filicopsida. Ecologia, importanza e filogenesi.
Gimnosperme
Sporofito, gametofito femminile e maschile. Ciclo biologico, impollinazione, fecondazione. Il seme.
Sistematica. Cycadopsida, Ginkopsida, Coniferopsida (Pinaceae, Cupressaceae), Gnetopdida. Rapporti fiologenetici
Esercitazioni pratiche di riconoscimento.
Angiospermae.
Generalità sull'apparato vegetativo. Fiore, infiorescenze, gametofito femminile, ovulo, ovario, gametofito maschile, polline, impollinazione, fecondazione, sviluppo dell'embrione, seme, ciclo biologico. Frutto, tipi di frutti e dispersione.
Esercitazioni pratiche di riconoscimento.
Sistematica (particolare attenzione è rivolta alle famiglie di interesse agrario e forestale): Magnoliatae (dicotiledoni): Magnoliidae (Magnoliaceae, Ranunculaceae, Papaveraceae); Rosidae (Rosaceae, Fabaceae, Rutaceae, Apiaceae, Euphorbiaceae); Dillenidae (Brassicaceae, Cucurbitaceae, Malvaceae); Caryophyllidae (Caryophyllaceae, Chenopodiaceae); Asterideae (Oleaceae, Convolvulaceae, Boraginaceae, Lamiaceae, Solonaceae, Scrophulariaceae, Asteraceae); Liliatae (monocotiledoni); Liliidae (Liliaceae, Iridaceae, Orchideaceae); Commelinidae (Cyperaceae, Poaceae).
Filogenesi: tendenze evolutive e principali ipotesi filogenetiche.
Esercitazioni pratiche
Testi docente Testo di riferimento
Pasqua G., Abbate G., Forni C., 2015 – Botanica generale e diversità vegetale. III Edizione. Piccin, Padova.

Testi parte pratica
Baroni E., 1981 – Guida botanica d'Italia. Cappelli, Bologna.
Davis P. H., Cullen J., 1991 – Guida alla identificazione delle Angiosperme. Zanichelli, Bologna.

Testi di consultazione
Pancaldi S. et al., 2011 - Fondamenti di Botanica Generale, Teoria e pratica. McGraw-Hill.
Strasburger E. et al., 1992 – Trattato di Botanica, Parte Sistematica. Delfino Editore, Roma.
Judd W.S. et al., 2007 – Botanica Sistematica. Un approccio filogenetico. Piccin, Padova.
Stern K.R. ed all. 2009 – Introduzione alla biologia vegetale. McGraw-Hill
Gerola F.M. et al., 2002 – Biologia e diversità dei Vegetali. UTET, Torino.
Longo C., 1997- Biologia vegetale, Morfologia e Fisiologia. UTET, Torino.
Tonzig S. Marré E., 1986 – Botanica generale, Morfologia e Fisiologia vegetali. UTET, Torino.
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Codice insegnamento online non pubblicato
Via dell'Università, 25 (già Salita Melissari) - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Instagram

PRIVACY - NOTE LEGALI - ELENCO SITI TEMATICI - ATTI DI NOTIFICA