Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

LABORATORIO DI SCIENZA E TECNICA DELLE COSTRUZIONI

Corso Architettura - Restauro
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2015/2016

Modulo: SCIENZA DELLE COSTRUZIONI

Corso Architettura - Restauro
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2015/2016
Crediti 4
Settore Scientifico Disciplinare ICAR/08
Anno Primo anno
Unità temporale Primo semestre
Ore aula 40
Attività formativa Attività formative caratterizzanti

Canale Unico

Docente PAOLO FUSCHI
Obiettivi Il Laboratorio tratta argomenti che mirano alla comprensione del comportamento fisico-meccanico delle costruzioni in conglomerato cementizio armato, in muratura, in legno e in acciaio attraverso l’individuazione degli organismi strutturali in esse riconoscibili e il conseguente studio dei modelli analitici atti a rappresentarli.
Gli studenti dovranno acquisire capacità di effettuare analisi strutturali complete in campo statico e dinamico mirate sia ad interventi di adeguamento e miglioramento di strutture esistenti che alla progettazione di nuove. L’itinerario di apprendimento non prevede una netta distinzione tra teoria e pratica perché l’introduzione di concetti teorici avviene solo quando essi si rendono operativamente necessari per la risoluzione di specifiche categorie di problemi reali attinenti a un processo progettuale.
Gli studenti dovranno acquisire in particolare la capacità di riconoscere gli organismi strutturali presenti all’interno di un edificio esistente o quelli necessari all’interno di un edificio di nuova realizzazione. I Discenti dovranno quindi acquisire tutte le conoscenze necessarie per definire una strategia di intervento strutturale che partendo dal modello di calcolo arrivi alle prescrizioni esecutive e ciò alla luce delle indicazioni fornite dalla normativa tecnica in vigore e con particolare riferimento alla problematica della resistenza alle azioni sismiche.
Programma
PROGRAMMA DETTAGLIATO MODULO 1: Scienza delle Costruzioni

Il calcolo degli elementi strutturali: le prove sui materiali da costruzione, i diagrammi tensione-deformazione, la legge di Hooke generalizzata.

Stati semplici di tensione - le sollecitazioni elementari: la forza normale, la flessione semplice retta, il taglio puro, la torsione semplice.

Sezioni inflesse: il caso del materiale omogeneo, il caso di sezioni non omogenee, la
flessione deviata, la sollecitazione di taglio nella flessione.

I solidi caricati di punta e i materiali non resistenti a trazione: Il problema delle murature (osservazioni generali), le travi pressoinflesse, gli archi.

La deformazione degli elementi strutturali: concetti introduttivi; la deformazione per forza normale, la deformazione per flessione, esempi applicativi (la trave a mensola, la trave appoggiata).

Le strutture iperstatiche semplici: le strutture staticamente indeterminate, il metodo delle forze, le travi iperstatiche a una campata, esempi applicativi.

Verifiche di resistenza: Il metodo degli stati limite

Esercitazioni applicative.

PROGRAMMA DETTAGLIATO MODULO : Tecnica delle Costruzioni

Le costruzioni esistenti: principali cause di degrado nelle strutture in c.c.a., acciaio, legno e muratura.

Tecniche di diagnosi strutturale: indagini distruttive e non distruttive. L'interpretazione dei risultati delle indagini di Laboratorio e delle PND.

Tecniche costruttive e tipologie strutturali: analisi dei tipi ricorrenti e individuazione degli organismi resistenti

Metodi di calcolo degli elementi strutturali in c.a.: Richiami normativi e teorie tecniche

Azioni sismiche: L’approccio probabilistico nella valutazione della sicurezza delle costruzioni (metodo di terzo, secondo e primo livello)

Teoria statica del conglomerato cementizio armato: Il metodo semiprobabilistico agli stati limite

Esercitazioni applicative.

Testi docente Bibliografia Modulo 1
S. Di Pasquale, C. Messina, L. Paolini, B. Furiozzi- Nuovo Corso di Costruzioni- Vol. 1-7. Le Monnier 2009
F. P. Beer, E. R. Johnston, Scienza delle Costruzioni, introduzione alla meccanica dei materiali, Ed.McGraw-Hill libri Italia s.r.l., Milano, 1997.
E. Viola, Esercitazioni di Scienza delle Costruzioni – vol. I: Strutture Isostatiche e Geometria delle Masse, Ed. Pitagora, Bologna, 1977.
Esercizi svolti -- http://www.pau.unirc.it/scheda_persona.php?id=612.

Bibliografia modulo 2
Cosenza E., Manfredi G., Pecce M., Strutture in Cemento Armato, Hoepli, 2010;
Raffaele Pucinotti, Patologia e diagnostica del cemento armato, Dario Flaccovio Editore (2006).
Bursi Oreste S.; Pucinotti Raffaele; Zanon Gabriele, Progettazione di Giunzioni e Strutture Tubolari in Acciaio, Dario Flaccovio Editore (2012).
Lessons’ notes
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria Si
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Salita Melissari - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Google+

PRIVACY - NOTE LEGALI