Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

IMPIANTI IRRIGUI E MACCHINE E IMPIANTI AGRICOLI

Corso SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE
Curriculum Curriculum unico
Orientamento UNICO
Anno Accademico 2015/2016

Modulo: IMPIANTI IRRIGUI

Corso SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE
Curriculum Curriculum unico
Orientamento UNICO
Anno Accademico 2015/2016
Crediti 6.00
Settore Scientifico Disciplinare AGR/08
Anno Secondo anno
Unità temporale Primo semestre
Ore aula 60
Attività formativa Attività formative caratterizzanti

Canale Unico

Docente ANTONINA CAPRA
Obiettivi Obiettivi
Acquisizione di conoscenze e competenze sugli impianti irrigui ad elevata efficienza (per aspersione e di microirrigazione) al fine di operare scelte corrette e consapevoli sulla progettazione, manutenzione e gestione degli impianti irrigui aziendali in un'ottica di sostenibilità dell'irrigazione. Durante tutto il corso gli studenti vengono guidati nello svolgimento di esercitazioni finalizzate all'apprendimento degli aspetti applicativi degli argomenti trattati.
Acquisizione conoscenze su:
Impianti irrigui. Tipi di impianti. Componenti degli impianti: erogatori, tubazioni e raccordi, attrezzature per la misura, il controllo e l’automazione, impianti di pompaggio, impianti di filtrazione e loro caratteristiche. Efficienza e uniformità dell’irrigazione. Progettazione degli impianti per aspersione e di microirrigazione.
Programma Modulo Impianti irrigui
Programma dettagliato del corso
Introduzione al corso. Obiettivi e contenuti.
Obiettivi dell’irrigazione e sostenibilità
Caratteristiche degli impianti per aspersione e di microirrigazione. Tipi di irrigatori. Tipi di impianto. Gli impianti fissi e gli impianti mobili. Le ali a movimento periodico. Le grandi macchine irrigue: i pivot, i rainger, gli irrigatori semoventi ad ala avvolgibile. Tipi di microerogatori. Gli impianti con spruzzatori. Gli impianti a goccia superficiali e sottosuperficiali.
Caratteristiche idrauliche e tecnologiche degli erogatori. Gli irrigatori: relazione portata-pressione; gittata; schemi di avanzamento teorici. I microerogatori: relazione portata-pressione, variabilità costruttiva, relazione portata-temperatura, sensibilità all'occlusione. Erogatori non regolati e autoregolanti. Modalità di raccordo degli erogatori all'ala irrigua e conseguenti perdite di carico localizzate all'innesto.
Esercitazioni su: Calcolo di massima della portata e della gittata di un irrigatore. Determinazione del numero minimo di irrigatori per unità di superficie per gli schemi di avanzamento in quadrato ed in triangolo. Determinazione dell'intensità media di pioggia. Calcolo dell’esponente della relazione portata-pressione di un gocciolatore.
Sistemi di controllo dell'occlusione degli erogatori: Caratteristiche qualitative delle acque irrigue e valutazione del rischio di occlusione; impianti di filtrazione; filtri idrociclone, a rete, a dischi ed a graniglia; trattamento chimico delle acque; clorazione, acidificazione.
Criteri e modalità di programmazione dell'irrigazione: Relazioni tra caratteristiche degli impianti e irrigazione a turno e volume fisso, a turno fisso e volume variabile, ottimizzata.
L'uniformità di distribuzione e l'efficienza dell'irrigazione: ripartizione e destinazioni fisiche dell'acqua irrigua; l'uniformità di distribuzione; indici di uniformità e di efficienza; l'efficienza potenziale degli impianti.
Scelta del metodo e del tipo di impianto in pressione: diffusione ed evoluzione dei diversi tipi di impianti irrigui; vantaggi e inconvenienti; idoneità al raggiungimento di obiettivi multipli dell'irrigazione; valori dell'efficienza potenziale dei diversi tipi di impianto.
La progettazione preliminare degli impianti per aspersione: raccolta dei dati, determinazione delle variabili di progetto altezza di adacquamento netta e lorda, portata di punta, intensità di pioggia ottimale; scelta del tipo di impianto e dell'irrigatore; diagramma del piovuto, uniformità di distribuzione ed efficienza; scelta della portata, pressione e gittata dell'irrigatore.
Scelta dello schema di impianto: determinazione del numero e della superficie dei settori; i sub-settori; disposizione delle condotte (ali irrigue, condotte si testata, secondarie e principali) in relazione alla pendenza del terreno; posizione ottimale del punto di alimentazione del settore e dei gruppi di comando.
Progettazione idraulica degli impianti per aspersione: materiali per le condotte; determinazione delle perdite di carico localizzate e distribuite nei diversi ordini di condotte; criteri di progettazione delle condotte di distribuzione; variazioni di pressione ammissibili; determinazione del carico iniziale e finale dell’ala, o del settore, e della portata media degli irrigatori; progettazione dell'ala e della condotta di testata in relazione alle caratteristiche topografiche del terreno; criteri di progettazione delle condotte principali; progettazione delle condotte a gravità; criterio economico di progettazione delle condotte principali servite da impianto di sollevamento; procedimenti di calcolo.
Esercitazioni su: scelta del tipo di impianto e dell'irrigatore e verifica dell'efficienza; suddivisione di un impianto fisso in settori; progettazione di ali monodiametriche, su terreno pianeggiante, con regolazione iniziale del carico; progettazione di settori con ali non regolate funzionanti contemporaneamente (impianto fisso).
Progettazione preliminare degli impianti di microirrigazione: valori ottimali dell'uniformità di distribuzione e di erogazione; erogazione puntiforme ed erogazione lineare; disposizione delle ali; erogatori ad uscita multipla e sistemi di prolungamento dell'ala; superficie bagnata e superficie coperta; diffusione dell'acqua nel terreno attorno all'erogatore; effetti della localizzazione su fabbisogno irriguo, turno e altezza di adacquamento; determinazione del numero di erogatori a pianta.
Progettazione idraulica degli impianti di microirrigazione: criteri di progettazione; uniformità di erogazione; variazioni di carico ammissibili; determinazione dei diametri delle condotte di distribuzione, secondarie e principali.
Esercitazioni su: determinazione del numero di gocciolatori per pianta e della posizione dei gocciolatori; progettazione preliminare di un impianto di microirrigazione con spruzzatori per un frutteto; dimensionamento idraulico dei settori di un impianto di microirrigazione a goccia in serra.
Valutazione di campo delle prestazioni degli impianti irrigui: misure di portata e di pressione; stima dell'uniformità; individuazione delle cause di disuniformità e interventi correttivi; manutenzione degli impianti.
Impianti di sollevamento ed altre attrezzature: tipi di pompe; determinazione della potenza del motore; cavitazione; determinazione dell'altezza di aspirazione; curve caratteristiche; pompe in serie e in parallelo.

Modalità d'esame. Prima dell’esame orale lo studente deve sottoporre al docente un Progetto di impianto irriguo a propria scelta. Gli elaborati di progetto (relazione tecnica, planimetria e foglio di calcolo) vanno inviati al docente (acapra@unirc.it) almeno 5 giorni lavorativi prima della data fissata per l'esame orale.
L'esame orale avrà inizio con la discussione del progetto per proseguire sull'intero programma svolto.

Testi docente Testo principale
Capra A., Scicolone B., Progettazione e gestione degli impianti di irrigazione. Criteri di impiego e valorizzazione delle acque per uso irriguo. Edagricole- Edizioni agricole de Il Sole 24 ORE Editoria Specializzata, Bologna 2007, nuova edizione 2015, pp. 297.
Testi di consultazione
Scicchitano S., Manuale della subirrigazione, Siplast, disponibile on-line http://www.subirrigazione.it/it/manuale_ok.asp
Keller J., Bliesner R.D., Sprinkle and trickle irrigation, AVI Book, New York, 1990, 652 pp.
Lamm, F.R., Ayars, J.E., Nakayama, F.S., (Editors) 2007. Microirrigation for crop production: Design, operation and management, Elsevier.
Lee T.S. (Ed.), Irrigation Systems and Practices in Challenging Environments, InTech, 2012, DOI: 10.5772/1222, 370 pp., Open access book: http://www.intechopen.com/books/irrigation-systems-and-practices-in-challenging-environments
Pizarro F., Riegos localizados de alta frêquencia, 3° Ediçao, Mundi-Prensa, Madrid, 1996, 460 pp.

Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto Si
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento

Elenco dei ricevimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti del docente: Antonina Capra
Nei giorni di lezione (vedi calendario) o per appuntamento via E-mail (acapra@unirc.it) o via telefono (3203323711)
Nessun avviso pubblicato

Modulo: MACCHINE E IMPIANTI AGRICOLI

Corso SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE
Curriculum Curriculum unico
Orientamento UNICO
Anno Accademico 2015/2016
Crediti 3.00
Settore Scientifico Disciplinare AGR/09
Anno Secondo anno
Unità temporale Primo semestre
Ore aula 30
Attività formativa Attività formative affini ed integrative

Canale Unico

Docente BRUNO BERNARDI
Obiettivi Il modulo si propone di approfondire le caratteristiche tecniche e funzionali delle macchine e degli impianti utilizzati nella moderna agricoltura per l’ottenimento di prodotti di qualità, fornendo le nozioni teoriche e pratiche necessarie ai fini dell’analisi e della programmazione delle principali pratiche che interessano le produzioni agricole. Saranno studiati i criteri di scelta e di gestione di macchine e impianti, fornendo indicazioni sulla loro corretta scelta in relazione alle caratteristiche dell’azienda dove devono operare.

Descrittori di Dublino

Conoscenza e capacità di comprensione
Acquisire la capacità di reperire tutti i dati necessari e di comprendere i metodi e gli strumenti per una corretta progettazione, pianificazione e gestione delle macchine e degli impianti impiegati nella moderna agricoltura.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Capacità di organizzare in autonomia i dati e le metodologie per la risoluzione di problemi applicativi di particolare rilevanza e la realizzazione di progetti di impianti irrigui.

Autonomia di giudizio
Essere in grado di valutare le diverse soluzioni tecniche e di orientarsi nella scelta del tipo di macchina e di impianto, in relazione al settore produttivo di riferimento, dei materiali e delle attrezzature per l’irrigazione e nella soluzione di problemi gestionali nel rispetto delle implicazioni economiche.

Abilità comunicative
Capacità di presentare i risultati delle applicazioni con adeguato linguaggio tecnico specialistico.

Capacità d’apprendimento
Capacità di comprendere e seguire corsi di aggiornamento e pubblicazioni tecniche e scientifiche sulle innovazioni disponibili nel settore.

Programma Introduzione al corso. Obiettivi e contenuti del corso. Analisi del contesto territoriale di riferimento in cui operano le aziende agricole in Calabria, evidenziando gli obiettivi e il ruolo delle macchine e degli impianti agricoli.

Macchine e impianti per le produzione arboree e arbustive:
Macchine utilizzate per la raccolta e trasporto delle produzioni agricole e tecniche adeguate di selezione, lavorazione, condizionamento e conservazione.

Macchine e impianti per le produzioni ortive e industriali:
Macchine e impianti impiegati per la selezione, lavorazione, condizionamento e conservazione.

Macchine e impianti per le produzioni zootecniche:Macchine e impianti per la preparazione e la distribuzione degli alimenti zootecnici. Macchine e impianti per la mungitura. Macchine per l’asportazione ed il trattamento delle deiezioni animali.

Sistemi per la valorizzazione dei sottoprodotti agricoli e zootecnici
Impianti per la produzione di biogas

Esercitazioni e visite aziendali
Testi docente Bodria L., Pellizzi G., Piccarolo P., 2006, Meccanica Agraria, Edagricole, Bologna

Beni C., Colorio G. Tecnologia del condizionamento per gli ortofrutticoli freschi. UNAPROA, Roma

Beni C., Iannicelli V., C. Di Dio C., 2001. Il condizionamento dei prodotti ortofrutticoli. Calderini - Edagricole, Bologna
Erogazione tradizionale Si
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale Si
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni

Nessun materiale didattico inserito per questo insegnamento
Nessun avviso pubblicato
Salita Melissari - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Google+

PRIVACY - NOTE LEGALI