Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione o cliccando su "Chiudi" acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page

SCIENZA DELLE FINANZE

Corso Scienze economiche
Curriculum Curriculum unico
Orientamento Orientamento unico
Anno Accademico 2019/2020
Crediti 12
Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/03
Anno Secondo anno
Unità temporale Secondo semestre
Ore aula 72
Attività formativa Attività formative caratterizzanti

Canale unico

Docente PASQUALE CATANOSO
Obiettivi A conclusione del corso lo studente dovrebbe aver compreso le ragioni dell’intervento pubblico, nelle sue diverse forme, ed essere, dunque, in grado di giustificarlo con riferimento all’inefficienza del soddisfacimento meramente privato (anche in forme associate) dei bisogni collettivi, al perseguimento di finalità redistributive o di stabilizzazione macroeconomica, alla correzione di distorsioni sistematiche nei processi di decisione individuali.
Dovrebbe, inoltre, aver maturato piena consapevolezza del complesso di regole e istituzioni che governano la definizione e l’attuazione delle scelte collettive, variamente bilanciando i
diversi interessi in gioco, e averne sempre presenti i legami e le interazioni coll’assetto politico e la struttura socio-economica di un paese.
Lo studente dovrebbe, infine, avere una solida conoscenza delle principali voci di entrata e di spesa pubbliche, avendo coscienza che le prime sono il necessario strumento di finanziamento delle seconde, sempre giustificate sulla base della teoria dei bisogni e beni pubblici. Avrà pure contezza delle problematiche relative al debito pubblico e delle questioni rilevanti nella teoria del federalismo fiscale.
Programma Perché studiare Scienza delle Finanze
Esternalità
I beni pubblici
Political Economy
Spesa dello Stato e dei livelli di governo inferiori
Istruzione
Assicurazione Sociale: la nuova funzione dello Stato
Sistema Pensionistico pubblico
Sanità: modello privato e pubblico a confronto
Distribuzione del reddito e programmi di assistenza
Imposte ed equità: l’incidenza fiscale
Inefficienze fiscali e le loro implicazioni per la tassazione ottimale
Imposta sul reddito delle persone fisiche
Imposta sul reddito delle società
Imposte indirette e IVA
Testi docente Il testo di riferimento per le lezioni è il seguente:
Jonathan Gruber, Scienza delle finanze, Milano, Egea, 2018.

Per la preparazione dell'esame se ne devono studiare i capitoli o paragrafi appresso indicati:

Parte I – Introduzione e Background
Capitolo 1 – Perché studiare la scienza delle finanze?

Parte II – Esternalità e Beni Pubblici
Capitolo 2 – Esternalità: Problemi e Soluzioni
Capitolo 3 – Beni Pubblici
Capitolo 4 – Political Economy
Capitolo 5 – Spesa dello Stato e dei livelli di governo inferiori
Capitolo 6 – Istruzione

Parte III – Assicurazione Sociale e Redistribuzione
Capitolo 7 – Assicurazione sociale: la nuova funzione dello Stato
Capitolo 8 – Sistema pensionistico pubblico
Capitolo 9 – sanità: modello privato e modello pubblico a confronto
Capitolo 10 – Distribuzione del reddito e programmi di assistenza


Parte IV – Tassazione in teoria e in pratica
Capitolo 11 – Imposta ed equità: l’incidenza fiscale
Capitolo 12 – Inefficienze fiscali e le loro implicazioni per la tassazione ottimale
Capitolo 13 – Imposta sul reddito delle persone fisiche
Capitolo 14 – Imposta sul reddito delle società
Capitolo 15 – Imposte indirette e IVA



Chi volesse approfondire può studiare anche (facoltativamente) sui seguenti testi:

Francesco FORTE, Manuale di Scienza delle Finanze, Milano, Giuffrè, 2007

Giuseppe SOBBRIO, Economia del settore pubblico, Milano, Giuffrè, 6ª edizione, 2010

A. Balestrino, E. Galli e L. Spataro, Scienza delle Finanze, Torino, UTET Università, 2015.
Erogazione tradizionale
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No
Docente MICHELA MANTOVANI
Obiettivi A conclusione del corso lo studente dovrebbe aver compreso le ragioni dell’intervento pubblico, nelle sue diverse forme, ed essere, dunque, in grado di giustificarlo con riferimento all’inefficienza del soddisfacimento meramente privato (anche in forme associate) dei bisogni collettivi, al perseguimento di finalità redistributive o di stabilizzazione macroeconomica, alla correzione di distorsioni sistematiche nei processi di decisione individuali.
Dovrebbe, inoltre, aver maturato piena consapevolezza del complesso di regole e istituzioni che governano la definizione e l’attuazione delle scelte collettive, variamente bilanciando i
diversi interessi in gioco, e averne sempre presenti i legami e le interazioni coll’assetto politico e la struttura socio-economica di un paese.
Lo studente dovrebbe, infine, avere una solida conoscenza delle principali voci di entrata e di spesa pubbliche, avendo coscienza che le prime sono il necessario strumento di finanziamento delle seconde, sempre giustificate sulla base della teoria dei bisogni e beni pubblici. Avrà pure contezza delle problematiche relative al debito pubblico e delle questioni rilevanti nella teoria del federalismo fiscale.
Programma N.D.
Testi docente N.D.
Erogazione tradizionale No
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No
Docente DOMENICO D'AMICO
Obiettivi A conclusione del corso lo studente dovrebbe aver compreso le ragioni dell’intervento pubblico, nelle sue diverse forme, ed essere, dunque, in grado di giustificarlo con riferimento all’inefficienza del soddisfacimento meramente privato (anche in forme associate) dei bisogni collettivi, al perseguimento di finalità redistributive o di stabilizzazione macroeconomica, alla correzione di distorsioni sistematiche nei processi di decisione individuali.
Dovrebbe, inoltre, aver maturato piena consapevolezza del complesso di regole e istituzioni che governano la definizione e l’attuazione delle scelte collettive, variamente bilanciando i
diversi interessi in gioco, e averne sempre presenti i legami e le interazioni coll’assetto politico e la struttura socio-economica di un paese.
Lo studente dovrebbe, infine, avere una solida conoscenza delle principali voci di entrata e di spesa pubbliche, avendo coscienza che le prime sono il necessario strumento di finanziamento delle seconde, sempre giustificate sulla base della teoria dei bisogni e beni pubblici. Avrà pure contezza delle problematiche relative al debito pubblico e delle questioni rilevanti nella teoria del federalismo fiscale.
Programma N.D.
Testi docente N.D.
Erogazione tradizionale No
Erogazione a distanza No
Frequenza obbligatoria No
Valutazione prova scritta No
Valutazione prova orale No
Valutazione test attitudinale No
Valutazione progetto No
Valutazione tirocinio No
Valutazione in itinere No
Prova pratica No

Ulteriori informazioni


Elenco dei rievimenti:

Descrizione Avviso
Ricevimenti di: Pasquale Catanoso
l testo relativo all'aumento delle attività pubbliche è messo a disposizione degli studenti tramite il seguente link

https://www.dropbox.com/s/03yf1spcv78c5tq/L%27aumento%20delle%20attivit%C3%A0%20pubbliche.pdf?dl=0
Nessun avviso pubblicato
Nessuna lezione pubblicata
Codice insegnamento online pubblicato. Per visualizzarlo, autenticarsi in area riservata.
Via dell'Università, 25 (già Salita Melissari) - 89124 Reggio Calabria - CF 80006510806 - Fax 0965 332201 - URP:Indirizzo di posta elettronica dell'ufficio relazioni con il pubblico- PEC:Indirizzo di posta elettronica certificata dell'amministrazione
Feed RSS Facebook Twitter YouTube Instagram

PRIVACY - NOTE LEGALI - ELENCO SITI TEMATICI - ATTI DI NOTIFICA